Una sedia “Job” per il Lago di Bracciano

Una sedia “Job” – l’ausilio per persone con disabilità motoria, che può andare anche in acqua – è stata donata alla città di Bracciano (Roma), a seguito di un’iniziativa voluta dalla locale Associazione Access Emotion, sposata con entusiasmo dall’Associazione di motociclisti con disabilità Di.Di. e dall’Associazione Leo Club di Forlì. «L’auspicio – ha dichiarato per l’occasione Emiliano Malagoli, presidente di Di.Di. – è che anche le Istituzioni locali e le altre strutture diano il loro contributo per favorire un turismo accessibile su tutto il Lago di Bracciano»

1° luglio 2017: Annalisa Minetti ed Emiliano Malagoli consegnano sedia "Job" alla città di Bracciano

Annalisa Minetti ed Emiliano Malagoli, “madrina” e presidente dell’Associazione Di.Di., mentre consegnano alla città di Bracciano la sedia “Job”, durante la locale “Festa del Volontariato”

Una sedia Job – il noto ausilio per persone con disabilità motoria, che può andare anche in acqua – è stata consegnata nei giorni scorsi allo Stabilimento Il Paradiso sul Lago di Bracciano (Roma), da Emiliano Malagoli, presidente dell’Associazione Di.Di. (Diversamente Disabili) – impegnata ormai da alcuni anni nella diffusione del motociclismo praticato da centauri con disabilità – insieme ad Annalisa Minetti, la cantante e atleta paralimpica “madrina” della stessa Di.Di. e a Maurizio Castelli, componente del Team Di.Di.
L’iniziativa, voluta dalla locale Associazione Culturale Access Emotion – che tra i propri obiettivi ha proprio quello di rendere sempre più accessibile la città di Bracciano – è stata sposata con entusiasmo sia da Di.Di. – che in tale territorio ha la propria sede operativa – sia dall’Associazione Leo Club di Forlì, le quali entrambe hanno finanziato l’acquisto della sedia “Job”.
«Sono orgoglioso di aver contribuito a rendere più agibile questo territorio – dichiara il toscano Malagoli – che oramai è diventato la mia prima casa. Come sempre, quando si incontrano Associazioni che hanno passione per i propri progetti, esce qualcosa di positivo e ora spero che anche le Istituzioni locali e le altre strutture diano il loro contributo per favorire un turismo accessibile su tutto il lago».
L’ausilio, come detto, è stato affidato allo Stabilimento Il Paradiso sul Lago (Lungolago Argenti, 12) e l’utilizzo sarà ovviamente del tutto gratuito. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: ufficiostampa@diversamentedisabili.it (Chiara Valentini).

Stampa questo articolo