Tutti in piazza ad Ascoli, perché lo sport supera le barriere

«Vogliamo che ad assistere a questo match vengano le famiglie con i bambini, perché lo sport può e deve superare ogni barriera. Una persona con disabilità, infatti, non è discriminata se può praticare liberamente un’attività sportiva»: così Roberto Zazzetti, presidente dell’Associazione La Meridiana e dell’APM (Associazione Paraplegici delle Marche), parla della decima edizione della manifestazione centrata sulla partita di minibasket in carrozzina che nella serata di oggi, 10 luglio, giocheranno le squadre A e B degli Amicuccioli di Giulianova (Teramo), in Piazza del Popolo ad Ascoli Piceno

Minibasket in carrozzina in Piazza del Popolo ad Ascoli Piceno

Immagine di repertorio riguardante una delle precedenti iniziative della manifestazione sportiva di Ascoli Piceno

«Vogliamo che ad assistere a questo match vengano le famiglie con i bambini, perché lo sport può e deve superare ogni barriera. Una persona con disabilità, infatti, non è discriminata se può praticare liberamente un’attività sportiva. Questo deve essere il messaggio. Siamo giunti alla decima edizione di questa iniziativa, e ne siamo molto orgogliosi»: così Roberto Zazzetti, presidente dell’Associazione La Meridiana di Ascoli Piceno e dell’APM (Associazione Paraplegici delle Marche), oltreché referente delle Marche per la FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), parla della nuova edizione di quella che è diventata ormai una bella tradizione, vale a dire l’incontro di minibasket in carrozzina che nella serata di oggi, lunedì 10 luglio (ore 19), avrà per protagoniste le squadre A e B degli Amicuccioli, gruppo sportivo di Giulianova (Teramo), nella centralissima Piazza del Popolo di Ascoli Piceno, il tutto organizzato dalle stesse La Meridiana e APM, in collaborazione con il Comune della città marchigiana e con la collaborazione delle Associazioni locali Flipper Triathlon e Polisportiva Picena Non Vedenti.

«Sarà una bellissima manifestazione – sottolinea l’assessore allo Sport del Comune di Ascoli Piceno Massimiliano Brugni – che andrà oltre il profilo sportivo. Il mondo della disabilità ad Ascoli è davvero vario e noi come Amministrazione abbiamo sempre un occhio attento sotto questo punto di vista. Infatti, nel bando per la nuova gestione degli impianti sportivi, ci sono dei progetti specifici proprio per le persone con disabilità. Ringraziamo quindi tutti coloro che hanno reso possibile l’organizzazione di questa importante e lodevole partita di minibasket in carrozzina».

A precedere la partita, vi saranno altre iniziative (dalle 16), con il raduno dei giocatori e degli accompagnatori, per una visita ai monumenti e ai musei della città, insieme ad alcuni giovani impegnati nell’attività di ceramisti, in un percorso cittadino accessibile.
Successivamente (ore 18), il riscaldamento e la presentazione degli atleti e, dopo la gara, la premiazione e la cena presso il Caffè Lorenz. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Roberto Zazzetti (robertozazzetti@alice.it).

Stampa questo articolo