In mare, oltre le barriere fisiche e culturali

È in programma per il 16 luglio, tra momenti musicali, animazione, discorsi delle Autorità e altre iniziative, la terza edizione di “Mare senza barriere”, progetto lanciato nel 2015 a Villanova di Ostuni (Brindisi) dall’Azienda Marco Carani Nautica, con l’obiettivo di avvicinare al mare ogni persona, superando le preclusioni e le barriere fisiche o culturali. Ancora una volta il “momento clou” della giornata sarà l’imbarco di alcune persone con disabilità in carrozzina sul natante accessibile attorno al quale ruota tutta l’iniziativa

"Mare senza Barriere", Villanova di Ostuni (Brindisi), 10 luglio 2017

Una persona con disabilità in carrozzina sale sull’imbarcazione accessibile “Euphoria”, durante l’edizione dello scorso anno di “Mare senza Barriere”

«Questo progetto nasce dall’idea e dall’esigenza di permettere alle persone con disabilità di conoscere e apprezzare le ricchezze che il mare e il territorio offrono ai suoi cittadini e ai turisti. Il mare e ciò che da esso viene lambito sono parte integrante e inscindibile della vita di chiunque abiti o si trovi come visitatore di Ostuni: la nostra finalità è quindi proprio quella di avvicinare al mare ogni soggetto, superando le preclusioni e le barriere fisiche o culturali che ne impediscono la piena realizzazione come persone e come cittadini».
Viene presentata così – ma anche come «un pomeriggio in festa, liberi di regalarti un sorriso e vivere attimi tra animazione, musica, giochi ed emozioni, un mondo di felicità… accessibile a tutti!» – la terza edizione di Mare senza Barriere, iniziativa lanciata due anni fa dall’Azienda Marco Carani Nautica, realtà pugliese della nautica da diporto, che oltre a fornire altri tipi di servizi (riparazioni e manutenzioni), noleggia vari tipi di imbarcazioni (Yachting Service) nel porticciolo turistico di Villanova di Ostuni (Brindisi).
Al centro di tutto, come abbiamo raccontato anche negli anni scorsi – vi è un tipico poonton boat – barca a fondo piatto, usata soprattutto per gite o vacanze tranquille – realizzato da un noto cantiere americano e chiamato Euphoria, che può trasportare quattro persone con disabilità motoria, insieme agli accompagnatori, consentendo quindi anche a loro di godere della splendida vista dal mare delle coste salentine.

Il nuovo appuntamento è dunque per domenica 16 luglio, a Villanova di Ostuni, in un pomeriggio che a partire dalle 16.30 si articolerà su momenti musicali, animazione, discorsi delle Autorità e altre iniziative, a fare da ricco contorno al “momento clou”, ovvero l’imbarco da parte delle persone con disabilità in carrozzina.
Per l’edizione di quest’anno, da segnalare inoltre il riconoscimento assegnato a Mare senza Barriere, denominato Oltre il mare e la presentazione del libro edito da ADDA, Io non so vivere senza la vita, curato da Vittorio Stagnani e centrato sulle storie di vita raccontate da sedici persone con disabilità. (S.B.)

Aggiornamento: Causa le condizioni meteomarine, l’iniziativa è stata rinviata a data da destinarsi.

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@marcocaraninautica.it.

Stampa questo articolo