- Superando.it - http://www.superando.it -

La voce delle donne con disabilità

Donna in primo piano e (la stessa?) sullo sfondo, sfuocataÈ stata l’AIAS di Bologna (Associazione Italiana Assistenza Spastici) a lanciare Voci di donne, progetto che ha l’obiettivo di coinvolgere le donne con disabilità nell’analisi delle barriere che incontrano nella vita, e che ne ostacolano la piena realizzazione, e nello sviluppare e progettare percorsi specifici, innovativi e replicabili di partecipazione e emancipazione.

Il focus dell’iniziativa, supportata dal contributo di Fondazione del Monte, è posto sul tema del genere e del riconoscimento dell’identità femminile, partendo dall’assunto che l’essere donne e avere una disabilità si traduca in una discriminazione multipla, esponendo le donne con disabilità a discriminazione e abuso (non solo fisico e psicologico, ma anche culturale).
La cornice concettuale di riferimento è delineata dal Manifesto delle donne disabili d’Europa (del Gruppo di Lavoro sulle Donne e la Disabilità dell’EDF, il Forum Europeo sulla disabilità), e dalle tematiche proposte nel progetto europeo RISEWISE (RISE Women with Disabilities in Social Engagement, ovvero “Portare le donne con disabilità verso l’inclusione sociale”), di cui l’AIAS di Bologna è partner.

Per poter raccogliere i dati necessari è stato predisposto un questionario anonimo rivolto appunto a donne con disabilità motoria, che indaga i diversi aspetti della vita quotidiana, tra cui il lavoro, la residenzialità, le situazioni di maltrattamento e abuso, l’accessibilità dei servizi e delle strutture della città di residenza e gli aspetti relazionali.
Chi desidera collaborare deve inviare il questionario, debitamente compilato, entro il 15 settembre prossimo, attraverso il form online specificamente predisposto, oppure richiedendone una copia in altro formato e inviandola a uno dei seguenti indirizzi e-mail: vfiordelmondo@aiasbo.it o vocididonne2017@aiasbo.it. (Simona Lancioni)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Maria Cristina Pesci (m.cristinapesci@gmail.com), Valentina Fiordelmondo (vfiordelmondo@aiasbo.it).

La presente nota riprende – con alcuni minimi riadattamenti – un testo apparso nel sito di Informare un’H-Centro Gabriele e Lorenzo Giuntinelli di Peccioli (Pisa) (con il titolo Voci di donne (con disabilità)) di cui è responsabile Simona Lancioni. Per gentile concessione.