Parcheggio abusivo: quanti i casi sanzionati a Roma?

«Come persona con disabilità dotata di contrassegno per il parcheggio e il transito – scrive Claudio Conforti -, devo purtroppo ammettere che non sono infrequenti i casi in cui il posto riservato è occupato da veicoli senza contrassegno, ovvero reso inaccessibile a causa della sosta in seconda fila. A tal proposito, apprendo che le multe comminate a Milano nei primi sei mesi del 2017 sono state 2.928 e spero sia possibile disporre anche del dato riguardante i casi sanzionati a Roma, tenuto conto che il territorio comunale della Capitale è più esteso di quello di Milano»

Parcheggio per disabiliHo letto nelle scorse settimane la notizia del numero di multe comminate a Milano per parcheggio abusivo nei posti riservati ai disabili nei primi sei mesi del 2017 (2.928 multe per i 4.661 spazi di questo tipo).
Mi chiedo a questo punto quanti siano stati i casi sanzionati a Roma, dove risiedo, tenuto conto che il territorio comunale è più esteso di quello di Milano. Spero pertanto che il dato sia disponibile.

Come persona con disabilità dotata di contrassegno per il parcheggio e il transito, devo purtroppo ammettere che non sono infrequenti i casi in cui il posto riservato è occupato da veicoli senza contrassegno, ovvero reso inaccessibile a causa della sosta in seconda fila.
Vorrei che fosse più diffuso il caso riscontrato nei giorni scorsi, quando mi è stato richiesto chi fosse la persona con disabilità a bordo della mia autovettura (ho la patente speciale e guido) e, alla mia risposta affermativa («sono io»), mi è stato chiesto di mostrare il permesso con la fotografia.
Questo fa pensare che ci siano non pochi casi di persone (familiari o amici della persona con disabilità) che usufruiscono abusivamente del diritto al parcheggio o all’accesso, riservato alla persona con disabilità stessa.

Stampa questo articolo