Scuole della Campania: bene le risorse, ma la burocrazia?

«Bene lo stanziamento, ma ora a bloccare il regolare avvio dell’anno scolastico potrebbero essere le procedure burocratiche, necessarie ad attivare i servizi di trasporto e quelli specialistici. Per questo monitoreremo tutto il territorio regionale, e laddove non venisse garantito il diritto all’istruzione, passeremo alle denunce»: così Daniele Romano, presidente della FISH Campania, commenta lo stanziamento di 14 milioni e mezzo di euro approvato dal Consiglio Regionale della Campania, per i servizi scolastici rivolti agli studenti e alle studentesse con disabilità delle scuole superiori

Alunno con disabilità e professore«L’elemento positivo, oltre naturalmente allo stanziamento delle risorse, è l’unanimità dell’approvazione da parte di tutti i Consiglieri Regionali»: così Daniele Romano, presidente della FISH Campania (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), commenta la variazione di bilancio approvata nelle scorse settimane dal Consiglio Regionale della Campania, che prevede tra l’altro lo stanziamento di 14 milioni e mezzo di euro per i servizi scolastici rivolti agli studenti e alle studentesse con disabilità delle scuole superiori presenti nella Regione, rispondendo dunque alle preoccupazioni espresse nei mesi scorsi dalla stessa FISH Campania.
Per l’occasione, l’assessore regionale alle Politiche Sociali Lucia Fortini ha anche garantito il rapido invio dei fondi ai vari Ambiti Sociali e ai Comuni, per far sì che in settembre tutti gli alunni con disabilità possano regolarmente frequentare le lezioni.

«E tuttavia – sottolinea ancora Romano – le nostre preoccupazioni rimangono, perché anche se le risorse sono state stanziate, quelle che potrebbero non garantire il regolare avvio dell’anno scolastico sono le procedure burocratiche, necessarie per attivare i servizi di trasporto e quelli specialistici. Come FISH Campania, quindi, monitoreremo tutto il territorio regionale, e laddove non venisse garantito il diritto all’istruzione, passeremo senz’altro alle denunce».

Da segnalare infine che durante la stessa seduta del Consiglio Regionale che ha portato alla citata variazione di bilancio, è stata approvata anche la Legge Regionale che istituisce il Garante dei Disabili, «provvedimento – ricorda il Presidente della FISH Campania – che non abbiamo mai condiviso. Per questo abbiamo proposto all’assessore Fortini che nel mese di settembre venga approvata una norma che istituisca l’Osservatorio Regionale, ove includere anche il Garante». (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: federhand.fishcampania@gmail.com.

Stampa questo articolo