L’accessibilità che si diffonde anche sulle spiagge

La particolare attenzione di un’Amministrazione Locale campana nei confronti dell’accessibilità e l’importanza di avere un disability manager in ogni Comune, grande o piccolo, che sappia valutare attentamente l’appropriatezza degli interventi rivolti alle persone con disabilità: sono questi i due elementi che spiccano leggendo la notizia di quanto attuato dal Comune di Eboli, in provincia di Salerno, ovvero una spiaggia accessibile (gratuitamente) a tutti i cittadini, in località Marina di Eboli

Spiaggia accessibile a Marina di Eboli (Salerno)

La spiaggia accessibile realizzata a Marina di Eboli (Salerno)

La particolare attenzione di un’Amministrazione Locale campana nei confronti dell’accessibilità e l’importanza di avere un disability manager in ogni Comune, grande o piccolo, che sappia valutare attentamente l’appropriatezza degli interventi rivolti alle persone con disabilità: sono questi i due elementi che spiccano leggendo la notizia di quanto attuato dal Comune di Eboli, in provincia di Salerno, ovvero una spiaggia accessibile (gratuitamente) a tutti i cittadini, in località Marina di Eboli, dotata di pratiche pedane in legno.
Il progetto ha trovato il riscontro favorevole da parte di varie Associazioni, incassando anche la piena approvazione da parte di Generoso Di Benedetto, disability e case manager del Comune campano.

Realizzata dalla Società Security Point, la spiaggia accessibile rientra in una serie di altri interventi voluti dall’Amministrazione Comunale ebolitana, relative anche al piano parcheggi lungo la fascia costiera.
I posti per gli ombrelloni sono quindici e tutti accessibili tramite una singola pedana. Il servizio, inoltre, è organizzato con assistenza alle persone con disabilità sulla spiaggia, con sedie Job utilizzabili sia per accompagnare le persone ai servizi igienici, sia per gli spostamenti sull’arenile. E ancora, nelle adiacenze dell’area è stata predisposta una centrale operativa di primo soccorso, con torretta di avvistamento per il nucleo centrale di vigilanza e allestito anche un gazebo dell’ASL con servizio sanitario, operativo dalla mattina alla sera, con infermieri, un defibrillatore in dotazione e l’ambulanza con i volontari per il primo soccorso.

«Abbiamo pensato di offrire un servizio sia alle persone con disabilità che agli accompagnatori – sottolinea l’assessore comunale alle Politiche Sociali Lazzaro Lenza – e il supporto della struttura sanitaria di primo soccorso e di salvamento sta a garanzia e tutela della salute di tutti i frequentatori dell’area».
«Questo nostro progetto – aggiunge il sindaco Massimo Cariello – ha già incassato una serie di riscontri favorevoli. Siamo stati anche contattati da strutture che si occupano di disabilità e che operano fuori della nostra Provincia le quali ci hanno chiesto di usufruire della nostra spiaggia per qualche giorno, nel segno dell’integrazione e della socializzazione». (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Generoso Di Benedetto (disability e case manager del Comune di Eboli), disabilitymanager@comune.eboli.sa.it.

Stampa questo articolo