- Superando.it - http://www.superando.it -

Da destinatari di cure a protagonisti della cultura

Teatro di Camelot

Immagine di scena tratta da una rappresentazione del Teatro di Camelot, compagnia composta da attori con disabilità e da attori professionisti

Già dal 2000 la compagnia teatrale bolognese Teatro di Camelot promuove spettacoli integrati, creati dalla collaborazione tra attori con disabilità e attori professionisti, con l’obiettivo principale di trasformare le stesse persone con disabilità da destinatarie di cure a protagoniste della cultura. «Attraverso il teatro – spiega infatti Elisa Caldironi, autrice teatrale e tra i fondatori della compagnia –  chiunque va bene così com’è, unico e necessario, e anche le persone socialmente fragili hanno l’opportunità di esprimere i propri talenti».
In questi giorni Teatro di Camelot ha lanciato la campagna di raccolta fondi sul web (crowdfunding), denominata #TEATROCHERIDE e attiva fino al 10 ottobre, per allestire il nuovo spettacolo intitolato NO DRAMA: YOGA! Ridere è un fatto molto serio, che porrà appunto al centro della scena l’esperienza del ridere come momento alto dell’essere umano, di apertura a percezioni profonde e vitali, nonché di contatto tra attori e pubblico.
«I 3.500 euro che puntiamo a raccogliere con questa campagna – ricorda Caldironi -, prevedendo anche varie ricompense per i sostenitori, ci serviranno più in generale a continuare il nostro percorso, volto a fare scoprire al pubblico come grazie al teatro le persone con disabilità possano comunicare cultura attraverso l’imperfezione e nella fattispecie diventare vere e proprie “guide del benessere” attraverso salutari risate». (S.B.)

Per sostenere la campagna#TEATROCHERIDE, lanciata dal Teatro di Camelot, è sufficiente accedere a questo link nella piattaforma Ideaginger. Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Luca Borneo (press@ideaginger.it).