Continua la marcia che porterà al Centro Paideia

Golf e giochi di carte, in programma per domani, 12 settembre, e una bella “Festa di fine estate”, prevista per domenica 17: continuano a Torino le iniziative di sostegno al completamento del Centro Paideia, polo dedicato alla riabilitazione infantile e a uno spazio di socializzazione e inclusione per tutte le famiglie, i cui lavori di ristrutturazione verranno completati entro la fine di quest’anno. A promuoverlo è la Fondazione Paideia, che da quasi venticinque anni opera nel capoluogo piemontese a sostegno dei bambini con disabilità e delle loro famiglie

Giochi di bimbi seguiti dalla Fondazione Paideia

Giochi di bimbi seguiti dalla Fondazione Paideia di Torino

Continuano a Torino le iniziative di sostegno al completamento del Centro Paideia, polo dedicato alla riabilitazione infantile e a uno spazio di socializzazione e inclusione per tutte le famiglie, i cui lavori di ristrutturazione saranno completati entro la fine di questo 2017.
A promuoverlo – come abbiamo già segnalato a suo tempo – è la Fondazione Paideia, che dal 1993 opera nel capoluogo piemontese a sostegno dei bambini con disabilità e delle loro famiglie.

Nuove iniziative, dunque, a partire dalla prima ProAm Paideia, gara di golf in programma per domani, martedì 12 settembre, organizzata dal Circolo Golf Torino La Mandria con il sostegno di PGA Italia (Associazione Italiana Professionisti del Golf), seguita da un torneo di burraco e da una gara di pitch and putt, particolare versione del gioco del golf. Il tutto, come detto, con il ricavato destinato ai lavori del Centro Paideia.

Domenica 17 settembre, poi, in collaborazione con i Musei Reali di Torino, sarà la stessa Fondazione Paideia ad organizzare la Festa di fine estate, in un pomeriggio dedicato a tutti i bambini e le famiglie nella cornice dei Giardini Reali.
«Sarà un’occasione – spiegano da Paideia – per passare l’ultima domenica di questa estate all’insegna del divertimento, della creatività e dell’inclusione, con tantissime attività per i più piccoli e i loro genitori, quali laboratori creativi e di improvvisazione teatrale, letture animate, giochi, musica e spettacoli, in compagnia dei nostri volontari e del personale dei Musei Reali».
Durante la festa, è prevista inoltre una speciale merenda solidale e anche qui il ricavato servirà al nascente Centro Paideia. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Ufficio Stampa Fondazione Paideia (Marco Buccino), mbuccino@glebb-metzger.it.

Stampa questo articolo