Parte il nuovo Osservatorio Nazionale sulla Disabilità

Soddisfazione e apprezzamento sono state espresse dalla Federazioni FAND e FISH per la notizia che nei prossimi giorni è previsto l’incontro di insediamento del rinnovato Osservatorio Nazionale sulla Disabilità, fondamentale luogo di confronto ed elaborazione rispetto alle politiche riguardanti le persone con disabilità, oltreché alla concreta applicazione della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità e del nuovo “Programma di Azione Biennale per la promozione dei diritti e l’integrazione delle persone con disabilità”, documento ormai in via di pubblicazione

Reazlizzazione grafica con una persona in carrozzina al tavolo di fronte a una persona non disabileÈ in programma nei prossimi giorni l’incontro di insediamento del rinnovato Osservatorio Nazionale sulla Disabilità, nominato nei mesi scorsi – come avevamo riferito a suo tempo – tramite un Decreto di Giuliano Poletti, ministro del Lavoro e delle Politiche sociali Giuliano Poletti, dopo la scadenza del precedente organismo.
Si tratta, lo ricordiamo, di un fondamentale luogo di confronto ed elaborazione rispetto alle politiche riguardanti le persone con disabilità, oltreché alla concreta applicazione della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità e del nuovo Programma di Azione Biennale per la promozione dei diritti e l’integrazione delle persone con disabilità, documento ormai in via di pubblicazione, dopo il parere espresso dalla Conferenza Stato-Regioni.

Soddisfazione e apprezzamento per la notizia sono state congiuntamente espresse dalle organizzazioni di persone con disabilità e delle loro famiglie, tramite una nota di Franco Bettoni e Vincenzo Falabella, presidenti rispettivamente di FAND (Federazione tra le Associazioni Nazionali delle Persone con Disabilità) e FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), ovvero delle due grandi Federazioni presenti nel nostro Paese.
Queste ultime hanno inoltre rinnovato «la massima disponibilità all’attiva collaborazione già espressa nei lavori dei precedenti Osservatori, confrontandosi proficuamente con le altri componenti dell’organismo».

Un augurio di buon lavoro, infine, è stato formulato anche per Pietro Barbieri, nuovo coordinatore del Comitato Tecnico-Scientifico dell’Osservatorio, persona ben nota e gradita sia alla FAND che alla FISH, che ne «apprezzano la competenza, ben al di là del movimento delle persone con disabilità da cui proviene». (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: ufficiostampa@fishonlus.it.

Stampa questo articolo