Quell’incendio ci riguarda tutti

«Purtroppo non è la prima volta che vengono colpite realtà destinate a strutture sociali ed è necessario un impegno di tutti per proteggere e promuovere questo tipo di strutture che rendono la nostra società migliore. Come diceva don Milani: “Ci riguarda!”»: anche la nostra testata condivide in ogni sua parte il messaggio lanciato da Paolo Virgilio Grillo, presidente nazionale dell’AIPD, dopo l’incendio doloso che nei giorni scorsi ha distrutto a Reggio Calabria una struttura destinata all’AIPD locale per rispondere ai bisogni delle persone con sindrome di Down del territorio

Uomo con le mani sul volto ed espressione di disperazione«Confidiamo nell’impegno del Sindaco per un veloce ripristino della struttura e ci auguriamo che la società reggina si stringa affianco alla nostra Associazione per rispondere con spirito di solidarietà nel dare risposta ai bisogni dei nostri ragazzi».
Lo ha dichiarato Paolo Virgilio Grillo, presidente nazionale dell’AIPD (Associazione Italiana Persone Down), a margine dell’Assemblea dei Presidenti delle Sezioni AIPD riuniti a Roma, che hanno espresso tutto il loro sdegno per quanto accaduto nei giorni scorsi a Reggio Calabria, dove l’ex Emeroteca di Via Palmi è stata distrutta da un incendio doloso. Tale struttura, infatti, era stata destinata proprio ai servizi dell’AIPD di Reggio Calabria, per dare finalmente una concreta risposta ai bisogni di bambini, giovani e adulti con sindrome di Down nel territorio reggino. Tutte persone che ora dovranno dunque ancora una volta aspettare, per avere risposta ai propri bisogni.

«Purtroppo – ha aggiunto Grillo – non è la prima volta che vengono colpite realtà destinate a strutture sociali ed è necessario un impegno di tutti per proteggere e promuovere questo tipo di strutture che rendono la nostra società migliore. Come diceva don Milani: “Ci riguarda!”».
Un messaggio, quello del Presidente dell’AIPD, che naturalmente la nostra testata condivide in ogni sua parte. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: ufficiostampaaipd@gmail.com (Marta Rovagna).

Stampa questo articolo