L’entusiasmo della Sicilia per “Happy Hand in Tour”

Sta per tornare in Sicilia, ed esattamente a Palermo, “Happy Hand in Tour”, il ciclo di eventi che grande successo sta ottenendo ormai da più di due anni in tanti Centri Commerciali IGD di tutta Italia, coinvolgendo migliaia di persone e trasmettendo una nuova cultura sulla disabilità, tramite lo sport e l’espressione creativo-artistica. In questa seconda stagione, ai tradizionali partner – la Società IGD, la FISH, il CIP e l’Associazione WTKG – si sono aggiunti anche il CSI e l’UISP, le due Associazioni che maggiormente favoriscono la promozione dell’attività sportiva in Italia

Aikido, Palermo

Foto di gruppo per un nutrito numero dii praticanti di aikido a Palermo. Questa tradizionale arte marziale giapponese sarà tra le discipline protagoniste di “Happy Hand in Tour” nel capoluogo siciliano

Dopo la “prima” poco meno di due anni fa a Catania, sta per tornare in Sicilia, con un programma particolarmente ricco, Happy Hand in Tour, il progetto seguito puntualmente anche dal nostro giornale, che tramite lo sport e l’espressione creativo-artistica, trasmette ormai da due anni una nuova cultura sulla disabilità, in tanti Centri Commerciali del nostro Paese, per volontà della Società IGD (Immobiliare Grande Distribuzione), della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) e del CIP (Comitato Italiano Paralimpico), oltreché dell’Associazione WTKG (Willy the King Group) e – da quest’anno – di due nuovi importanti partner, quali il CSI (Centro Sportivo Italiano) e l’UISP (Unione Italiana Sport per Tutti).

L’appuntamento è per sabato 14 e domenica 15 ottobre al Centro Commerciale Poseidon di Carini (Contrada Ciachea), nei pressi di Palermo, ove grazie al fondamentale contributo del CIP e dell’UISP, tutti i presenti potranno vivere una due giorni di festa, divertimento e sensibilizzazione.
L’UISP sarà presente in entrambe le giornate, puntando innanzitutto sull’aikido, tradizionale arte marziale giapponese, con dimostrazioni di tecniche di preparazione atletica e prove sul tatami aperte a tutti. Sono poi in programma attività ginniche anch’esse per tutti, persone con disabilità e non, e la preziosa arte musicale dei brani gospel, eseguiti dal Coro Joy Full Voice.
Saranno presenti per l’occasione i rappresentanti delle Associazioni Fuori dagli Schemi e Crescere Insieme, la Scuola Fuji-san dojo di Palermo e l’istruttore di karate shotokan Emanuele Tomaselli.

Dal canto suo il CIP animerà la giornata di domenica 15, insieme alla FISPES (Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali), alla FITET (Federazione Italiana Tennis Tavolo) e alla FIPIC (Federazione Italiana Pallacanestro in Carrozzina), che proporranno nelle rispettive discipline di competenza prove di gioco, sempre aperte a tutti i presenti che vorranno mettersi in gioco.
Collaboreranno a tali attività l’Associazione Siciliana Medullolesi Spinali e l’Associazione Sportiva Dilettantistica Mocrini Linus.

E da ultimo, ma non ultimo, sono previste in entrambe le giornate postazioni informative, curate dalle organizzazioni presenti, con la distribuzione di materiale e la proiezione di documenti filmati, tra cui da segnalare anche il video della mostra fotografica Nulla su di Noi, senza di Noi! Le persone con disabilità e le loro famiglie: una partecipazione da protagonisti. Appunti per immagini, realizzata alla fine del 2013 dalla FISH.

Vale senz’altro la pena, a questo punto, ricordare ancora una volta le cifre della prima stagione di Happy Handy in Tour: in dodici mesi, sono state ben 154 le iniziative in 11 Regioni italiane, con il coinvolgimento di 500 volontari, 200 tra associazioni e gruppi sportivi, culturali e musicali e migliaia di persone ad incuriosirsi e ad appassionarsi. Un grande successo popolare, che ha colto appieno il messaggio culturale basato innanzitutto sul principio che la disabilità non è dipendenza, né malattia, ma un fatto strettamente connesso all’ambiente, alla cultura e ai pregiudizi.
Questo è stato possibile, come detto, innanzitutto grazie alla Società Immobiliare Grande Distribuzione (IGD), uno dei principali player in Italia nel settore immobiliare della grande distribuzione organizzata, con quotazione in borsa, che sviluppa e gestisce Centri Commerciali su tutto il territorio nazionale. E al fianco di IGD la FISH, Federazione che raggruppa decine di Associazioni di persone con disabilità e delle loro famiglie, il CIP (Comitato Italiano Paralimpico), e l’Associazione WTKG (Willy the King Group), fondata da William “Willy” Boselli, persona con tetraplegia, vero e proprio “veterano” di questo tipo di eventi. Ma anche due nuovi partner, come accennato, vale a dire il CSI (Centro Sportivo Italiano) e l’UISP (Unione Italiana Sport per Tutti), le due Associazioni che maggiormente favoriscono la promozione dell’attività sportiva in Italia.

Da ricordare, infine, che dopo la tappa di Palermo Happy Hand in Tour si fermerà ancora in Sicilia, per tornare al Centro Commerciale Katanè di Catania, il 21 e 22 ottobre. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: IGD (mail@gruppoidg.it); CIP Palermo (bonciminopietro@gmail.com); UISP Palermo (palermo@uisp.it); Segreteria Nazionale FISH (presidenza@fishonlus.it).

Stampa questo articolo