È a Cipro l’aeroporto più accessibile

Così, infatti, ha deciso la giuria di “Most Accessible Airport for People with Disabilities”, premio assegnato durante l’Assemblea Generale di Parigi del Consiglio Internazionale degli Aeroporti. Lo scalo di Larnaca, in quella che è la terza isola del Mediterraneo, ha avuto la meglio su 500 aeroporti distribuiti in 45 Stati, per le varie iniziative e attrezzature riservate ai viaggiatori con disabilità. Cipro, lo ricordiamo, ha ratificato già nel 2011 la Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità, e a quanto pare, almeno in questo settore, la sta anche applicando

Aeroporto Internazionale di Larnaca (Cipro)

L’Aeroporto Internazionale di Larnaca, a Cipro

È stato l’Aeroporto Internazionale di Larnaca (o Larnaka), nell’isola di Cipro, ad aggiudicarsi il Premio Most Accessible Airport for People with Disabilities (“L’aeroporto più accessibile alle persone con disabilità”), durante l’Assemblea Generale di Parigi dell’ACI, il Consiglio Internazionale degli Aeroporti, evento cui hanno partecipato i rappresentanti di tutti gli scali europei.
Quello di Larnaca ha avuto la meglio su 500 aeroporti distribuiti in 45 Stati e tra le motivazioni menzionate dalla giuria, vengono appunto citate le varie iniziative riservate ai viaggiatori con disabilità e le attrezzature specifiche in uso, quali il sollevatore Eagle Lift, che facilita le operazioni di imbarco e di sbarco.
È stato inoltre sottolineato che l’Aeroporto di Larnaca offre altre funzionalità aggiuntive, come le prese per carrozzine elettriche, un parcheggio gratuito per due ore, una collaborazione per viaggi di gruppo e una costante attenzione al miglioramento dei servizi ad hoc. Il tutto, per altro, si inserisce in un ampio panorama di servizi riservati alle persone con disabilità, presenti in quella che è la terza isola del Mediterraneo, e che il 27 giugno 2011 ha ratificato la Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Alessandra Agostini (agostini@atcomunicazione.it).

Stampa questo articolo