Per costruire con i giovani una nuova cultura inclusiva

«Un evento quanto mai prezioso, per costruire insieme ai giovani una cultura inclusiva che sia da garanzia per la tutela e la dignità di tutte le persone»: così Vincenzo Falabella, presidente della FISH, presenta la Giornata Europea della Giustizia Civile di domani, 25 ottobre, che prevede anche nel nostro Paese tante iniziative, rivolte soprattutto agli studenti, a cura del Consiglio Nazionale del Notariato e in collaborazione con la stessa FISH, la FAND e il CIP, per parlare di legalità, uguaglianza, inclusione sociale e disabilità

Disegno scelto dal Consiglio Nazionale del Notariato per il manifesto dedicato al 25 ottobre 2017

Il disegno scelto dal Consiglio Nazionale del Notariato per il manifesto dedicato al 25 ottobre

«Questo è un evento quanto mai prezioso per sensibilizzare i nostri giovani sui temi dell’uguaglianza e del rispetto, per costruire insieme a loro una cultura inclusiva che sia da garanzia per la tutela e la dignità di tutte le persone, tra cui naturalmente anche le persone con disabilità»: così Vincenzo Falabella, presidente nazionale della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), presenta la Giornata Europea della Giustizia Civile del 25 ottobre, iniziativa istituita nel 2003 da parte della Commissione Europea e del Consiglio d’Europa, momento di informazione, riflessione e confronto, voluto allo scopo di rendere appunto la “giustizia civile” alla portata dei cittadini europei.
In Italia, è stato il Consiglio Nazionale del Notariato a cogliere l’occasione per il secondo anno consecutivo, promuovendo una serie di iniziative di formazione e informazione rivolte agli studenti, per parlare di Unione Europea, delle sue origini, delle sue date più significative, e partendo dalla Carta dei Diritti Fondamentali dell’Unione Europea, proclamata nel 2000, centrare il tutto sui temi della legalità, dell’uguaglianza, dell’inclusione sociale e della disabilità.

Per la giornata di domani, 25 ottobre, dunque, sono previsti eventi in tutta Italia – in parallelo a quelli promossi in altri sedici Paesi dell’Unione Europea -, coinvolgendo gli studenti degli scuole secondarie di secondo grado (le superiori), nell’àmbito di un progetto condotto in collaborazione con la citata FISH, ma anche con la FAND (Federazione tra le Associazioni Nazionali delle Persone con Disabilità) e avvalendosi del patrocinio del CIP (Comitato Italiano Paralimpico).
Il momento principale, per altro, è in programma nella mattinata del 25 al Teatro Ghione di Roma (Via delle Fornaci, 37), con la partecipazione di studenti e insegnanti delle scuole superiori, rappresentanti istituzionali e testimonial con disabilità del mondo dello spettacolo, dello sport e del lavoro.
A condurre l’evento – che consisterà nella presentazione di slide e video atti a veicolare al meglio le tematiche trattate – sarà il giornalista Pierluigi Pardo e interverranno, per il Consiglio Nazionale del Notariato, il presidente Salvatore Lombardo e i consiglieri Pierluisa Cabiddu e Gianluca Abbate, oltre a Cesare Felice Giuliani, presidente del Consiglio Notarile di Roma.
Sul fronte associativo, saranno presenti Vincenzo Falabella, presidente della FISH, Sabina Savagnone, consigliera nazionale della FAND e Giuseppe Trieste, presidente dell’Associazione FIABA, mentre quali testimonial arriveranno Emiliano Malagoli e Alex Innocenti dell’Associazione Di.Di. (Diversamente Disabili), Nicole Orlando, atleta paralimpica, i giovani con disabilità intellettiva della Locanda dei Girasoli di Roma e la ginnasta Nicoletta Tinti.
È annunciata, inoltre, la partecipazione di Gennaro Migliore, sottosegretario di Stato al Ministero della Gisutizia, di Luca Lotti, ministro dello Sport e di Davide Farone, sottosegretario di Stato al Ministero della Salute. (S.B.)

L’evento del 25 ottobre al Teatro Ghione di Roma potrà anche essere seguito in diretta streaming (se ne legga a questo link). Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Ufficio Relazioni con i Media del Consiglio Nazionale del Notariato (Erminia Chiodo), echiodo@notariato.it.

Stampa questo articolo