Ora il Piano per la Non Autosufficienza è previsto per legge

«Finalmente la definizione del Piano Nazionale per la Non Autosufficienza è prevista per legge e in questo modo il nuovo Governo non potrà, per nessuna ragione, tergiversare e dovrà procedere con la redazione del Piano stesso, uniformando il trattamento dei gravissimi non autosufficienti di tutta Italia, senza le disparità che oggi esistono, a seconda della Regione in cui si risiede». Così, l’Associazione Comitato 16 Novembre commenta un articolo del recente Decreto Legislativo sul contrasto alla povertà, che fissa appunto l’elaborazione di un Piano Nazionale per la Non Autosufficienza

Donna spinge un'altra donna in carrozzina«Per noi, che ci battiamo da anni affinché venga realizzato un Piano Nazionale per la Non Autosufficienza, questa è una conquista importante. Finalmente, infatti, la definizione del Piano è prevista per legge e in questo modo il nuovo Governo non potrà, per nessuna ragione, tergiversare e si dovrà procedere con la redazione del Piano stesso, uniformando il trattamento dei gravissimi non autosufficienti di tutta Italia, senza le evidenti e inaccettabili disparità che oggi esistono, a seconda della Regione in cui si risiede».
Così, dall’Associazione Comitato 16 Novembre, viene commentato l’articolo 21, comma 6c del Decreto Legislativo 147/17 (Disposizioni per l’introduzione di una misura nazionale di contrasto alla povertà), entrato in vigore il 14 ottobre scorso, ove si scrive che «La Rete [Rete dell’Inclusione e della Protezione Sociale, istituita presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, N.d.R.] è responsabile dell’elaborazione [di] un Piano per la non autosufficienza, quale strumento programmatico per l’utilizzo delle risorse del Fondo per le non autosufficienze, di cui all’articolo 1, comma 1264, della legge 27 dicembre 2006, n. 296». (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: comitato16novembre@gmail.com (Francesca Cicirelli).

Stampa questo articolo