- Superando.it - http://www.superando.it -

“Happy Hand in Tour” a Rimini: sport, creatività e divertimento

"Happy Hand in Tour", Faenza, 4-5 novembre, basket in carrozzina

Una partita di basket in carrozzina, durante la precedente tappa romagnola di “Happy Hand in Tour”, svoltasi a Faenza (Ravenna) il 4 e 5 novembre scorsi

Sta per tornare a Rimini, esattamente due anni dopo la prima esperienza, il ciclo di eventi Happy Hand in Tour, che tramite lo sport e l’espressione creativo-artistica, trasmette da più di due anni una nuova cultura sulla disabilità, in tanti Centri Commerciali del nostro Paese, per volontà della Società IGD (Immobiliare Grande Distribuzione), della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) e del CIP (Comitato Italiano Paralimpico), oltreché dell’Associazione WTKG (Willy the King Group) e – da quest’anno – di due nuovi partner, ovvero l’UISP (Unione Italiana Sport per Tutti) e il il CSI (Centro Sportivo Italiano).
E al Centro Commerciale I Malatesta (SS Via Emilia, 150, zona Nuova Fiera), sarà una vera esplosione di sport, creatività e divertimento, con tante organizzazioni impegnate a promuovere iniziative aperte a tutti, ragazzi e adulti con e senza disabilità, il tutto eccezionalmente di venerdì (domani, 17 novembre) e sabato (18 novembre), a differenza che per gli altri appuntamenti di Handy Hand in Tour, programmati in genere di sabato e domenica.

Si incomincerà dunque nel pomeriggio di domani, venerdì, con il laboratorio di aquiloni promosso dal’UISP di Rimini, a fianco delle dimostrazioni di ginnastica ritmica curate dall’Associazione Sportiva Dilettantistica Rimini Gymteam, vero punto di riferimento per le attività ginniche nella città romagnola.
Dal canto suo, l’Associazione Sportiva Dilettantistica Quasi Primi, impegnata sul fronte sociale, con attività di animazione socio-culturale e ludico-motorie, presenterà due interessanti progetti, vale a dire Barbazoo, basato sulla pet therapy (terapia con gli animali) e Passo dopo Passo, tramite cui avvicinare allo sport i ragazzi con diverse disabilità.
Successivamente, l’AIP di Rimini (Associazione Italiana Parkinsoniani) darà vita all’iniziativa denominata Tangoterapia per “abbracciare la salute”, rivolta a persone con la malattia di Parkinson ai primi stadi, ed esporrà anche una serie di oggetti realizzati da persone con Parkinson nel laboratorio propriocettivo dell’Associazione stessa.
Sarà poi ancora ginnastica, questa volta artistica, con le dimostrazioni dell’Associazione Sportiva Dilettantistica La Fenice di Rimini, per concludere la giornata con i giochi motòri fatti di slalom, salti e altre attività, a cura dell’AICS Rimini (Associazione Italiana Cultura e Sport), Ente di Promozione Sportiva riconosciuto dal CONI.

Il sabato, invece, si partirà di prima mattina ancora con i giochi motòri dell’AICS Rimini, e subito dopo entrerà in scena il sitting volley (pallavolo seduta), con il CIP Rimini e il Comitato Provinciale dell’Ente di Promozione Sportiva PGS (Polisportive Giovanili Salesiane).
Teatro, arte e danza, quindi, la faranno da protagonisti nel pomeriggio, dapprima con la presentazione e la proiezione del video Il teatro sociale e le diversità, organizzata dall’AVULSS Bellaria-Igea Marina, Associazione aperta a tutti coloro che, per libera scelta, vogliano impegnarsi nel servizio della persona per contribuire a migliorare la qualità della vita in ogni fase di età. La stessa AVULSS, tra l’altro, collabora da molto tempo con il locale Centro di Riabilitazione Luce sul Mare, dal cui laboratorio artistico arriveranno al Centro Malatesta alcuni oggetti in esso prodotti.
Chiusura in bellezza, con Mille sorrisi nelle diversità, iniziativa promossa dall’ATD (Acrobatica Teatro Danza), Sezione della Polisportiva Celle Rimini, in collaborazione con gli studenti del Liceo Scientifico e Artistico Statale Serpieri.

Ma non è tutto: durante le varie iniziative, infatti, nel loro punto informativo la UILDM di Rimini (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare) e l’Associazione Di Comunità chiederanno ai presenti di compilare il questionario per apprendimento esperienziale, intitolato Che sportivi siamo?, nell’àmbito del Progetto Sportivamente Sportivi.
E in entrambi i pomeriggi il gruppo volontario di Marecchia parkrun, progetto sostenuto dal Comune di Rimini, presenterà le proprie attività, basate su corse cronometrate e gratuite di cinque chilometri, che si svolgono nei parchi cittadini, allo scopo di aggregare runner e camminatori senza distinzioni di età, sesso, razza, religione, politica e abilità.
Da ricordare, infine, che oltre alle già citate UILDM di Rimini e Associazione Di Comunità, saranno presenti, con proprie postazioni informative, l’AICS, l’AIP e l’UISP di Rimini, oltre alle Associazioni Nettuno Felice e alla FISH, per distribuire materiale informativo e anche proiettare videofilmati.

Durante la prima stagione di Happy Handy in Tour – ricordiamo in conclusione –  sono state ben 154 le iniziative in 11 Regioni italiane, con il coinvolgimento di 500 volontari, 200 tra associazioni e gruppi sportivi, culturali e musicali e migliaia di persone ad incuriosirsi e ad appassionarsi. Un grande successo popolare, che ha colto appieno il messaggio culturale basato innanzitutto sul principio che la disabilità non è dipendenza, né malattia, ma un fatto strettamente connesso all’ambiente, alla cultura e ai pregiudizi. Un successo, inoltre, che nei primi mesi di questa nuova stagione sta via via crescendo.
Questo è stato possibile, come detto, innanzitutto grazie alla Società Immobiliare Grande Distribuzione (IGD), uno dei principali player in Italia nel settore immobiliare della grande distribuzione organizzata, con quotazione in borsa, che sviluppa e gestisce Centri Commerciali su tutto il territorio nazionale. E al fianco di IGD la FISH, Federazione che raggruppa decine di Associazioni di persone con disabilità e delle loro famiglie, il CIP (Comitato Italiano Paralimpico), e l’Associazione WTKG (Willy the King Group), fondata da William “Willy” Boselli, persona con tetraplegia, vero e proprio “veterano” di questo tipo di eventi. Ma anche due nuovi partner come l’UISP (Unione Italiana Sport per Tutti) e il CSI (Centro Sportivo Italiano), vale a dire le due Associazioni che maggiormente favoriscono la promozione dell’attività sportiva in Italia.

Da segnalare, infine, che dopo la tappa di Rimini, Happy Hand in Tour proseguirà la sua marcia sabato 25 e domenica 26 novembre, tornando ad Afragola, nei pressi di Napoli, dove due anni fa tanto successo la manifestazione aveva ottenuto. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: presidenza@fishonlus.it (Segreteria Nazionale FISH); nuovegenerazioni1@gmail.com (Carlo Pantaleo); uildmra@libero.it (Aristide Savelli).