Formazione universitaria su autismo e disturbi dello sviluppo

Verranno presentati online nel pomeriggio di domani, 19 dicembre, il Master e il Corso di Perfezionamento “Autismo e disturbi dello sviluppo: basi teoriche e tecniche d’insegnamento comportamentali”, proposti dal Dipartimento di Educazione e Scienze Umane dell’Università di Modena e Reggio Emilia, con la collaborazione dell’Ufficio Scolastico Regionale dell’Emilia Romagna, dell’ANGSA (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici) e dell’Associazione Ring 14. Le iscrizioni sono aperte fino al 15 gennaio (gratuite per gli uditori)

Bimbo con autismo insieme al padre

Un bimbo con autismo insieme al padre

Verranno presentati online nel pomeriggio di domani, martedì 19 dicembre (ore 15-17), il Master e il Corso di Perfezionamento Autismo e disturbi dello sviluppo: basi teoriche e tecniche d’insegnamento comportamentali, proposti dal Dipartimento di Educazione e Scienze Umane dell’Università di Modena e Reggio Emilia, con la collaborazione dell’Ufficio Scolastico Regionale dell’Emilia Romagna, dell’ANGSA (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici) e dell’Associazione Ring 14.
Interverranno per l’occasione Sandro Rubichi, direttore della struttura universitaria promotrice, che presenterà i corsi, Carlo Hanau e Fabiola Casarini del Consiglio Scientifico, che ne presenteranno rispettivamente gli obiettivi e le attività didattiche, Benedetta Demartis, presidente nazionale dell’ANGSA, che si soffermerà sulla collaborazione tra la propria Associazione e l’Università di Modena e Reggio Emilia, per la qualificazione degli insegnanti, degli educatori e dei genitori.

Sia il Master che il Corso saranno totalmente in FAD (Formazione a Distanza), tranne che per le sessioni di esame finale. Le lezioni si potranno dunque vedere a distanza in diretta, il venerdì e il sabato, dalla metà di febbraio, con la possibilità di interloquire, e anche in differita, perché verranno rese disponibili sul sito di riferimento, come tutto il materiale di studio e le prove intermedie.
Da ricordare anche che l’iscrizione come uditori è gratuita ed è rivolta in particolare ai genitori, agli insegnanti, agli educatori e al personale sanitario, ovvero a quelle figure che non hanno utilità dal riconoscimento ufficiale dei titoli universitari e dalla frequenza di corsi, utili invece per i Crediti Formativi Obbligatori.
Per quanto riguarda infine le iscrizioni “ufficiali”, esse hanno un costo relativamente contenuto e consentono di assolvere all’obbligo della formazione permanente per l’anno in corso, oltreché di guadagnare competenze professionali.

Come sottolinea il già citato Carlo Hanau – che all’Università di Modena e Reggio Emilia è stato docente di Programmazione e Organizzazione dei Servizi Sociali e Sanitari – la Formazione a Distanza «offre il pregio di consentire la diffusione della cultura sull’educazione speciale sull’autismo, consigliata dalla Linea Guida n. 21 dell’Istituto Superiore di Sanità, ciò di cui si sente molto bisogno in Italia, tanto che dal 2011 ad oggi le edizioni di questi nostri corsi hanno potuto contare su quasi 4.000 iscritti e altrettanti uditori». (S.B.)

Il collegamento per la presentazione di domani, 19 dicembre, sarà aperto al pubblico e visibile a questo link. Al medesimo link si potranno effettuare le iscrizioni alle attività formative, entro il 15 gennaio.

Stampa questo articolo