Fragile, quella Legge di Bilancio, per le persone con disabilità

«Quel testo risulta nel complesso parecchio fragile, in quanto a politiche e innovazioni a favore delle persone con disabilità. Mancano infatti interventi sostanziali nell’àmbito della scuola, della promozione dell’inclusione lavorativa, della non autosufficienza, dell’avvio reale dei LEA (Livelli Essenziali di Assistenza), approvati lo scorso anno dopo una pluriennale attesa»: lo si legge nel sito del Servizio HandyLex.org, che apre così un ampio approfondimento, di cui suggeriamo caldamente ai Lettori la consultazione, dedicato alla Legge di Bilancio per il 2018

Realizzazione grafica dedicata alla Legge di Bilancio per il 2018«Quel testo risulta nel complesso parecchio fragile, in quanto a politiche e innovazioni a favore delle persone con disabilità. Mancano infatti interventi sostanziali nell’àmbito della scuola, della promozione dell’inclusione lavorativa, della non autosufficienza, dell’avvio reale dei LEA (Livelli Essenziali di Assistenza), approvati lo scorso anno dopo una pluriennale attesa. Altri interventi, pur marginali, rivolti alla generalità dei cittadini, non sono scevri da lacune e talora discriminazioni indirette per le persone con disabilità. E ciò nonostante in sede di dibattito parlamentare vi fossero proposte di emendamento non rivoluzionarie, ma certamente di interesse».
Lo si legge nel sito del Servizio HandyLex.org, che apre così un ampio approfondimento dedicato alla Legge 205/17 (a questo link vi sono le parti più strettamente riguardanti le persone con disabilità), ovvero il Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2018 e bilancio pluriennale per il triennio 2018-2020, o più semplicemente la Legge di Bilancio per il 2018.

Tale approfondimento, di cui suggeriamo caldamente ai Lettori la consultazione, è ripartito in sei diversi settori, dedicati segnatamente alle parti di maggior rilievo per le persone con disabilità e le loro famiglie, vale a dire: Fondo per il sostegno del ruolo di cura e di assistenza del caregiver familiare; Reddito di inclusione (REI); Figli a carico; Detrazione spese di abbonamento al trasporto pubblico; Pagamento pensioni, assegni e indennità; Fondi vari e altri contributi. (S.B.)

Ricordiamo ancora il link a cui accedere per consultare l’approfondimento di HandyLex.org sulla Legge di Bilancio per il 2018 e anche il link riguardante le parti della stessa Legge, più strettamente riguardanti le persone con disabilità e le loro famiglie.

Stampa questo articolo