Buona informazione e sensibilizzazione su varie forme di disabilità

Dopo gli ottimi risultati ottenuti lo scorso anno con la prima edizione di “SensibilMente”, la rappresentanza di Sant’Anastasia dell’UICI di Napoli (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti) ripropone per la seconda volta quello stesso corso gratuito di informazione e sensibilizzazione, che si articolerà questa volta su quattro incontri successivi, a partire dal 17 gennaio, dedicati ai temi dell’autonomia e della mobilità, dello sport, della tiflopedagogia, della psicologia della disabilità e dell’importanza della formazione

Disegno di omino rosso (insegnante) alla lavagna di fronte ad alcuni omini blu (alunni)Dopo il successo ottenuto lo scorso anno con la prima edizione di SensibilMente, da noi ampiamente presentata, la rappresentanza di Sant’Anastasia dell’UICI di Napoli (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti) ripropone per la seconda volta quello stesso corso gratuito di informazione e sensibilizzazione, che si articolerà questa volta su quattro incontri successivi, a partire da mercoledì 17 gennaio, dedicati ai temi dell’autonomia e della mobilità, dello sport, della tiflopedagogia, della psicologia della disabilità e dell’importanza della formazione.

«Con questa iniziativa – spiegano i promotori – intendiamo sensibilizzare la popolazione circa le varie forme di disabilità sensoriali e psichiche, allo scopo di superare con maggiore consapevolezza le barriere mentali e comunicative e indurre così a una migliore comprensione della condizione di disabilità e delle difficoltà che essa comporta, per arrivare a una più adeguata accoglienza e integrazione».
In particolare, questa seconda edizione di SensibilMente – aperta a famiglie, soci, insegnanti. volontari e a tutti coloro che possano essere interessati per motivi personali o professionali – si propone di informare e fare acquisire ai partecipanti conoscenze relative alle varie disabilità sensoriali (cecità, sordità e sordocecità), agli strumenti comunicativi per abbattere le barriere (sistema di Lettura e scrittura per non vedenti, LIS per sordi segnanti e altri metodi di comunicazione alternativi), alle disabilità psichiche e all’accettazione della disabilità. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: uici-anastasia@uicinapoli.it.

Stampa questo articolo