Un nuovo Consiglio Direttivo per la CPD di Torino

«Il mio operato sarà sin dall’inizio all’insegna dell’impegno costante e risoluto nella difesa dei diritti di tutti coloro che cercheranno nella nostra Consulta un aiuto, un sostegno e una speranza, in perfetta linea di continuità, ideale e storica, con l’esempio di Paolo Osiride Ferrero mio mentore»: lo ha dichiarato un emozionato Gabriele Piovano, nuovo presidente della CPD di Torino (Consulta per le Persone in Difficoltà), organizzazione che ha ampiamente rinnovato il proprio Consiglio Direttivo, proprio all’inizio di un anno che coincide con il trentennale dalla propria fondazione

Gabriele Piovano

Gabriele Piovano, nuovo presidente della CPD di Torino (Consulta per le Persone in Difficoltà)

Con il neoeletto presidente Gabriele Piovano, il nuovo Consiglio Direttivo della CPD di Torino comprende anche il vicepresidente Giovanni Ferrero, il tesoriere Giuseppe Antonucci, la segretaria Francesca Bisacco e i consiglieri Dario Dadone, Christian Tarasco e Maria Luisa Turlione.
«Il mio operato – ha dichiarato un emozionato Piovano – sarà sin dall’inizio all’insegna dell’impegno costante e risoluto nella difesa dei diritti di tutti coloro che cercheranno nella nostra Consulta un aiuto, un sostegno e una speranza, in perfetta linea di continuità, ideale e storica, con l’esempio di Paolo Osiride Ferrero mio mentore».
Dal canto suo, il presidente uscente Giuseppe Antonucci , ha sottolineato «la necessità di dare alla Consulta un nuovo Direttivo, in grado di sostenere con rinnovato vigore i nuovi scenari che verranno affrontati nell’immediato futuro». Ha ribadito inoltre che «la breve durata della mia carica è stata appunto funzionale a questa nuova organizzazione che vede tra l’altro, in questo 2018, il traguardo dei trent’anni di storia associativa». Ha ricordato infine anch’egli «il ruolo fondamentale di Paolo Osiride Ferrero, mancato lo scorso anno, che nell’arco di trent’anni d’impegno e passione, è stato esempio per tutti coloro che a vario titolo hanno fatto e faranno parte integrante della Consulta da oggi e nel futuro». (S.B.)

A questo link è disponibile un ampio comunicato diffuso dalla CPD di Torino, contenente anche i profili dei componenti del nuovo Consiglio Direttivo. Per ulteriori informazioni e approfondimenti: uffstampa@cpdconsulta.it.

Stampa questo articolo