Distrofie retiniche: la vita oggi, la ricerca per il domani

“Distrofie retiniche: i passi della ricerca per una soluzione futura. Le norme, i servizi e gli aiuti per vivere oggi”: sarà questo il titolo del convegno in programma per il 17 febbraio a Torino, frutto di una costruttiva collaborazione tra l’Associazione Retina Italia e l’UICI del capoluogo piemontese. La prima parte, infatti, gestita da Retina Italia, avrà un taglio prettamente medico-scientifico, mentre la seconda, a cura dell’UICI di Torino, verterà sulle normative in materia di disabilità visiva, sui servizi a disposizione e sugli aspetti riabilitativi

Ragazzo con distrofia retinica

Un ragazzo con distrofia retinica

Distrofie retiniche: i passi della ricerca per una soluzione futura. Le norme, i servizi e gli aiuti per vivere oggi: è questo il titolo dell’importante convegno che si terrà il 17 febbraio all’Azienda Ospedaliera Ordine Mauriziano di Torino (Aula Magna Carle, Largo Turati, 62, ore 8.45-13), organizzato congiuntamente dall’Associazione Retina Italia e dall’UICI di Torino (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti).

L’incontro si articolerà su due sessioni successive, la prima delle quali, gestita da Retina Italia, avrà un taglio prettamente medico-scientifico e grazie all’intervento di vari specialisti, tra i quali oculisti, genetisti, otorinolaringoiatri e audioprotesisti, affronterà una serie di temi legati alla diagnosi e al trattamento di varie patologie che interessano la retina, comprese l’ipoacusia o la sordità eventualmente collegate.
La seconda parte, invece, sarà curata dall’UICI di Torino e verterà sulle normative in materia di disabilità visiva, sui servizi a disposizione e sugli aspetti riabilitativi.

«Questa importante iniziativa gratuita – sottolinea Assia Andrao, presidente di Retina Italia – è rivolta a tutti i cittadini, come momento di formazione e informazione, ed è il frutto di una costruttiva collaborazione tra la nostra Associazione e l’UICI di Torino. In tal senso metterà anche in evidenza le specificità delle nostre due organizzazioni, offrendo quindi ai pazienti un momento di incontro con i medici e gli operatori, a tutti i presenti un’opportunità di informazione e coesione sui problemi relativi alle disabilità visive e in particolare sulle distrofie retiniche».
«Riteniamo che il punto di forza di questo convegno – aggiunge Franco Lepore, presidente dell’UICI di Torino – stia proprio nell’affiancare due approcci diversi: quello medico-scientifico e quello riabilitativo-sociale. In questo senso la collaborazione con Retina Italia è stata preziosa. Siamo sempre più convinti della necessità di unire le forze, nell’interesse delle persone con disabilità visiva. Il convegno, per altro, non si rivolge solo alle persone colpite da distrofie retiniche e ai loro familiari, ma all’intera cittadinanza, come utile momento di formazione e informazione». (S.B.)

A questo link è disponibile il programma completo  del convegno del 17 febbraio a Torino. Per ulteriori informazioni e approfondimenti: segreteria@retinaitalia.org; ufficio.stampa@uictorino.it.

Stampa questo articolo