Anche il Carnevale può diventare un bel momento di autonomia

Ne è convinta l’ANFAMIV (Associazione Nazionale delle Famiglie dei Minorati Visivi), che dal 10 al 14 febbraio, ultimi giorni del Carnevale di quest’anno, organizzerà varie iniziative a Udine (e dintorni), «coinvolgendo persone di ogni età – come viene spiegato -, per favorire sinergie fatte di buoni esempi di ciò che si può fare anche se la vista non c’è oppure è deficitaria, ma persino se siano compresenti nella stessa persona ulteriori problematiche fisiche, sensoriali o intellettive»

2017, Udine: ultimo giorno di Carnevale in Piazza San Giacomo

Un’immagine dell’ultimo giorno di Carnevale dello scorso anno, in Piazza San Giacomo a Udine

Nata a Udine nell’ormai lontano 1983, sin da allora l’ANFAMIV – acronimo che oggi sta per Associazione Nazionale delle Famiglie dei Minorati Visivi – organizza varie occasioni d’incontro per le famiglie che nel proprio seno abbiano un congiunto con problemi alla vista, dai più gravi a quelli lievi, anche complicati da disabilità aggiuntive.
In genere si punta prevalentemente ai periodi in cui le scuole sono chiuse e avverrà così anche per gli ultimi giorni di questo Carnevale, «coinvolgendo persone di ogni età – come spiegano dall’Associazione -, per favorire sinergie fatte di buoni esempi di ciò che si può fare anche se la vista non c’è oppure è deficitaria, ma persino se siano compresenti nella stessa persona ulteriori problematiche fisiche, sensoriali o intellettive».

Dal 10 al 14 febbraio, dunque (il programma completo è nel box in calce), l’ANFAMIV ha promosso cinque giornate ricche di attività, rivolte ai ragazzi e a chiunque sia interessato e voglia partecipare a un’esperienza guidata da educatori specializzati per persone con disabilità visive. (S.B.)

Le attività promosse a Udine (e dintorni) dall’ANFAMIV:
Si svolgeranno in ogni giornata dalle 9 alle 16, con possibilità di pre-accoglienza dalle 8.
Sabato 10 febbraio
Mattina: passeggiata e visita alla città di San Daniele del Friuli con pranzo in un locale tipico.
Pomeriggio: visita guidata a un prosciuttificio.
Domenica 11 febbraio
Mattina: possibilità di partecipare alla Santa Messa presso la Chiesa di San Giacomo in Piazza Matteotti a Udine (ore 10). Visita della piazza e dei suoi monumenti. Pranzo in un locale tipico.
Pomeriggio: visita guidata ad alcuni dei monumenti principali di Udine, seguendo l’itinerario proposto dalla guida accessibile Udine, una città a portata di tutti (di quest’ultima si legga ampiamente anche nel nostro giornale).
Lunedì 12 febbraio
Mattina: laboratorio creativo per la realizzazione di maschere e costumi di carnevale. Pranzo insieme mangiando secondo il Galateo.
Pomeriggio: laboratorio còmpiti per i ragazzi che ne avessero da svolgere, mentre gli altri visiteranno Piazza Primo Maggio e una bottega artigiana di Via di Porta Nuova, sempre a Udine.
Martedì 13 febbraio
Mattina: Studio di trucchi e mascheramenti in preparazione del pomeriggio. Pranzo assieme secondo il Galateo.
Pomeriggio: tutti alla festa di Carnevale in centro città a Udine.
Mercoledì 14 febbraio
Mattina: ancora in Piazza Matteotti a Udine, presso la Chiesa di San Giacomo, dove monsignor Giulio Gherbezza riceverà il gruppo alle 10.45 circa, per illustrare il significato del Mercoledì delle Ceneri, in preparazione alla Santa Messa delle 11 (a partecipazione facoltativa), durante la quale avverrà l’imposizione delle Ceneri secondo la tradizione penitenziale dell’inizio di Quaresima. Poi spuntino lungo la Fiera di San Valentino dell’antica Via Pracchiuso, prima di salire al Castello di Udine ed effettuarvi una visita guidata al Museo Archeologico e alla mostra accessibile Donne, madri, dee. Linguaggi e metafore universali nell’arte preistorica.

Chiunque voglia partecipare (persone con disabilità visiva, familiari, operatori del sociale, semplici interessati) può aderire a tutto il programma o anche solo ad alcune delle giornate. Il costo di ogni giornata è di 30 euro, per il materiale dei laboratori, i pranzi e le merende.
Per chi voglia aderire da fuori Udine, l’ANFAMIV si impegna a reperire adeguate sistemazioni logistiche a costi ragionevoli, anche a partire dal giorno prima e fino al giorno dopo la chiusura delle attività.
Il programma non è rigido e terrà conto anche di particolari esigenze.

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: anfamiv@email.it.

Stampa questo articolo