Un questionario sull’uso delle tecnologie nelle scuole

Partendo dalla considerazione che siano ancora pochi gli approcci per utilizzare al meglio le tecnologie per gli alunni con disabilità e DSA (disturbi specifici dell’apprendimento), aiutandoli nel processo di apprendimento e garantendo loro il diritto allo studio e l’accesso alle informazioni, il CeDisMa (Centro Studi e Ricerche sulla Disabilità e la Marginalità) dell’Università Cattolica del Sacro Cuore ha promosso su tale argomento una propria indagine, tramite un breve questionario che tutti possono compilare, fornendo il proprio contributo

Bambini alle prese con nuove tecnologie

Bimbi con disabilità alle prese con nuove tecnologie

Partendo dalla considerazione che siano ancora pochi gli approcci per utilizzare al meglio le tecnologie per gli alunni con disabilità e DSA (disturbi specifici dell’apprendimento), aiutandoli nel loro processo di apprendimento e garantendone il diritto allo studio e l’accesso alle informazioni, il CeDisMa (Centro Studi e Ricerche sulla Disabilità e la Marginalità) dell’Università Cattolica del Sacro Cuore ha promosso su tale argomento una propria indagine.
Lo scopo di tale ricerca è di dare voce anche alle famiglie, consentendo loro di contribuire direttamente, tramite la compilazione di un breve questionario (disponibile a questo link), totalmente anonimo, che ha appunto l’obiettivo di tradurre i bisogni in reali proposte, per includere tutti nella società di tutti. (S.B.)

Ringraziamo l’AIPD (Associazione Italiana Persone Down) per la segnalazione.

Ricordiamo ancora il link a cui è disponibile il breve questionario proposto dal CeDisMa dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e che tutti possono compilare.

Stampa questo articolo