Ospitalità senza barriere nelle Valli bergamasche

“Ospitalità senza barriere. Servizi e residenzialità per il turismo” è un progetto che coinvolge un cospicuo numero di attori del territorio bergamasco, dopo un’intesa sottoscritta lo scorso anno. L’obiettivo è quello di promuovere il turismo accessibile, pensato per le persone con disabilità o socialmente fragili, e per le loro famiglie, in strutture residenziali e turistico-ricettive, puntando anche sugli enti che erogano servizi culturali, e principalmente su quelli della Val Seriana e della Valle di Scalve. La presentazione è in programma per il pomeriggio di oggi, 16 febbraio, a Bergamo

Giovane non vedente e giovane in carrozzina insieme ad altri turisti

Un giovane non vedente e un giovane in carrozzina in escursione, insieme ad altri turisti

È un progetto che coinvolge un cospicuo numero di attori del territorio bergamasco – Istituzioni, mondo produttivo, Associazioni – quello che verrà presentato nel pomeriggio di oggi, 16 febbraio, all’Agri Travel & Slow Travel Expo della Fiera di Bergamo (ore 16).
Si tratta di Ospitalità senza barriere. Servizi e residenzialità per il turismo, ha per capofila il Consorzio il Solco del Serio ed è il frutto di un’intesa sottoscritta nell’estate dello scorso anno tra le varie componenti coinvolte.
L’obiettivo è sostanzialmente quello di promuovere il turismo accessibile, pensato per le persone con disabilità o socialmente fragili e per le loro famiglie, in strutture residenziali e turistico-ricettive, coinvolgendo anche i vari enti che erogano servizi culturali, e principalmente quelli della Val Seriana e della Valle di Scalve.

Interverranno alla presentazione dell’iniziativa Matteo Rossi, presidente della Provincia di Bergamo; Stefano Pedrocchi, presidente del Consorzio il Solco del Serio; Oscar Fusini, direttore dell’ASCOM Confcommercio Bergamo; Paolo Pirrone, consigliere di presidenza di Cobfesercenti Bergamo; Maurizio Forchini, presidente di Promoserio, agenzia di sviluppo locale, che si occupa di promozione comunicazione turistica della Val Seriana e della Valle di Scalve; Paolo Valoti, presidente del CAI di Bergamo (Club Alpino Italiano); Cinzia Baronchelli, coordinatrice del progetto; Fabrizio Olmi, velista paralimpico dell’Associazione Disvela di Lovere, sul Lago d’Iseo, che avvicina le persone con disabilità al mondo della vela, sia a livello agonistico che di diporto.
Per l’occasione, inoltre, verrà presentato anche il Progetto “Cerete Green Land”, un parco accessibile, con Cinzia Locatelli, sindaco di Cerete.
Da segnalare, infine, la partecipazione dello scultore Gianpaolo Pasini. (S.B.)

Ringraziamo Pietro Barbieri per la segnalazione.

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: segreteria@ilsolcodelserio.it.

Stampa questo articolo