L’accessibilità, la Convenzione ONU e un Osservatorio Regionale

Accessibilità, recepimento della Convenzione ONU e istituzione di un Osservatorio Regionale dedicato: sono stati questi i temi principali affrontati nei giorni scorsi dalla FISH Friuli Venezia Giulia (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), nel corso di un incontro con i vertici della propria Regione, durante il quale è emersa ancora una volta anche la vicenda dei quattro lavoratori con disabilità dell’Area Science Park di Padriciano (Trieste), cui all’inizio del 2016 non era stato rinnovato il contratto, a dispetto delle norme vigenti

Ente Fiera di Martignacco (Udine), 27 novembre 2015, Laura Sandruvi, Giampiero Licinio ed Elisa Asia Battaglia

Giampiero Licinio, presidente della FISH Friuli Venezia Giulia, fotografato in occasione di un incontro di qualche tempo fa all’Ente Fiera di Martignacco (Udine), tra Laura Sandruvi della redazione di «Superando.it» e l’assessore della Provincia di Udine Elisa Asia Battaglia

Accessibilità, recepimento della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità, istituzione di un Osservatorio Regionale dedicato: sono stati questi i temi principali affrontati nei giorni scorsi dalla FISH Friuli Venezia Giulia (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), nel corso di un incontro con i vertici della propria Regione.
«Abbiamo innanzitutto rinnovato alla presidente della Regione Serracchiani – sottolinea Giampiero Licinio, presidente della Federazione – la richiesta di procedere al recepimento della Convenzione ONU e di intraprendere l’iter per l’istituzione dell’Osservatorio, oltreché l’impegno a portare avanti la Proposta di Legge sull’accessibilità per il superamento delle barriere architettoniche».

Altra questione sempre “calda” di cui si è parlato durante l’incontro, è stata quella riguardante la vicenda dei quattro lavoratori con disabilità dell’Area Science Park di Padriciano (Trieste), cui all’inizio del 2016 non era stato rinnovato il contratto. Il tutto – come ampiamente riferito a suo tempo anche da «Superando.it» – era finito in Senato, grazie al pressing della FISH e delle Associazioni ad essa aderenti, portando a un’Interrogazione di Laura Fasiolo, alla quale recentemente è arrivata una positiva risposta, con l’atto emanato dalla Conferenza Stato-Regioni, ove si chiarisce l’interpretazione corretta della Legge 68/99 (Norme per il diritto al lavoro dei disabili), così com’era stata sostenuta sin dagli inizi da parte della FISH.
Nonostante ciò, tuttavia, quei quattro lavoratori sono sostanzialmente disoccupati da oltre tre anni. «La nostra delegazione – dichiara pertanto Licinio – ha voluto ribadire alla Presidente della Regione la gravità di questa situazione e l’inadempienza dell’Ente, evidenziando che i solleciti ad esso rivolti sono rimasti lettera morta. Abbiamo quindi auspicato quindi un intervento dell’Agenzia Regionale per il Lavoro ovvero della Giunta Regionale».

L’occasione dell’incontro, infine, è stata propizia anche per ricordare il costante impegno della FISH Regionale sulle tematiche relative alla disabilità, attraverso momenti di confronto con la Regione o con altre Istituzioni del territorio. (S.B.)

Ringraziamo Laura Sandruvi per la collaborazione.

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: friuliveneziagiulia@fishonlus.it.

Stampa questo articolo