La sindrome di Sjögren: aspetti clinici, narrativi e cinematografici

Si chiama così la conferenza organizzata per il 24 febbraio a Roma dall’Associazione Culturale di Donne La Melagrana, insieme all’ANIMASS (Associazione Nazionale Italiana Malati Sindrome di Sjögren) e ai Rotary Club romani Ponte Milvio e Barberini. Per l’occasione verranno esaminati tutti i vari aspetti di questa rara e grave malattia autoimmune degenerativa, che colpisce soprattutto le donne, coinvolgendo principalmente le ghiandole salivari e quelle lacrimali, ma attaccando frequentemente varie altre parti dell’organismo

Daniela Poggi e Gabriele Rossi in "L'amante Sjögren"

Gli attori Daniela Poggi e Gabriele Rossi in una scena del cortometraggio “L’amante Sjögren”

In occasione dell’ormai prossima Giornata Mondiale delle Malattie Rare del 28 febbraio, l’Associazione Culturale di Donne La Melagrana di Roma, insieme all’ANIMASS (Associazione Nazionale Italiana Malati Sindrome di Sjögren) e ai Rotary Club romani Ponte Milvio e Barberini, ha organizzato per sabato 24 febbraio nella Capitale (Casa dell’Aviatore, Viale dell’Università, ore 18), la conferenza intitolata La sindrome di Sjögren: aspetti clinici, narrativi e cinematografici, tutta dedicata a questa rara e grave malattia autoimmune degenerativa – la sindrome di Sjögren, appunto – che interessa qualche milione di persone nel mondo (soprattutto donne), colpendo principalmente le ghiandole salivari e quelle lacrimali dell’organismo, ma attaccando frequentemente varie altre parti del corpo.
L’evento è patrocinato dal Distretto Rotary International 2080, dall’Alleanza Malattie Rare, da CittadinanzAttiva, da UNIAMO-FIMR (Federazione Italiana Malattie Rare) e dall’OMAR (Osservatorio Malattie Rare).

Introdotto da Annamargaret Plastino, presidente della Melagrana, l’incontro prevede la partecipazione di Salvina Deiana, governatore del Distretto Rotary International 2080, Lucia Marotta, presidente dell’ANIMASS, Gloria Maria Diani, medico specialista in Odontoiatria, Paolo de Paolis, nefrologo e Sara Caporuscio, reumatologa.
Per l’occasione verrà anche proiettato il cortometraggio L’amante Sjögren, finalista nel 2016 al Festival Internazionale del Film Corto Tulipani di seta nera, realizzato da Maurizio Rigatti, per conto dell’ANIMASS. Anche la protagonista del corto, l’attrice Daniela Poggi, premiata in quello stesso Festival come Migliore Attrice, è stata invitata all’incontro di Roma. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: animass.sjogren@fastwebnet.it.

Stampa questo articolo