- Superando.it - http://www.superando.it -

Italiane e palestinesi insieme, per l’inclusione delle donne con disabilità

8 marzo 2018: donne con disabilità italiane e palestinesi

8 marzo 2018: foto di gruppo per la delegazione italiana in Palestina (con Rita Barbuto, che dirige DPI Italia; Francesca Annetti, Gioia Benedetti e Michela Fabbri di EducAid; Maria Antonietta Cimmino della UILDM di Caserta-Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare), insieme alle donne palestinesi

Si è conclusa il 13 marzo scorso la bella esperienza vissuta nei territori palestinesi della Cisgiordania e della Striscia di Gaza da un gruppo di donne delle organizzazioni EducAid e DPI Italia (Disabled Peoples’ International), componenti della RIDS (Rete Italiana per la Disabilità e Sviluppo), innanzitutto nell’àmbito del progetto We Work, per l’inclusione socio-economica delle donne con disabilità nella Striscia di Gaza, contro ogni forma di discriminazione multipla e conformemente alla Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità. Ma anche per seguire l’altra iniziativa Let’s Start-up, riguardante il supporto di imprese sociali che favoriscano in generale commercio l’occupazione delle donne palestinesi con disabilità, in particolare nelle aree di Nablus e Ramallah.

Si è trattato di una trasferta molto proficua, durata una decina di giorni, che ha visto tra l’altro le donne italiane e palestinesi fianco a fianco a parlare di inclusione, in occasione dell’8 marzo, Giornata Internazionale delle Donne. (S.B.)

Per ulteriori informazioni: avv.cimmino.mariaantonietta@gmail.com.

La RIDS è un’alleanza strategica avviata nel 2011 da due organizzazioni non governative – l’AIFO (Associazione Italiana Amici di Raoul Follereau) e EducAid – insieme a due organizzazioni di persone con disabilità, quali DPI Italia (Disabled Peoples’ International) e la FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), per occuparsi di cooperazione allo sviluppo delle persone con disabilità, in àmbito internazionale.
Nell’elenco pubblicato qui a fianco, vi sono una serie di contributi dedicati da «Superando.it» alla cooperazione italiana con le persone con disabilità della Palestina.