- Superando.it - http://www.superando.it -

La disabilità e il lavoro

Lavoratrice con sclerosi multipla

Una lavoratrice con sclerosi multipla

La gestione del rapporto di lavoro del dipendente con disabilità (dalla selezione al fine rapporto); la sclerosi multipla e l’idoneità all’attività lavorativa; le agevolazioni e gli obblighi per le aziende che assumono persone con disabilità: di questo e altro si parlerà il 24 marzo a Roma (Holiday Inn Roma Aurelia, ore 9-13.30), nel corso dell’evento informativo intitolato semplicemente Disabilità e Lavoro, appuntamento di particolare sostanza organizzato dal Coordinamento Regionale del Lazio dell’AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), in collaborazione con l’ANF di Roma (Associazione Nazionale Forense) e con il patrocinio della Presidenza dell’Assemblea Capitolina e del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Roma.
Tutti i temi che verranno trattati si inseriranno tra l’altro in un momento particolarmente fervido, anche alla luce del recente, importante accordo di partenariato territoriale, sottoscritto proprio a Roma dalla Direzione Aziendale della multinazionale farmaceutica Merck Serono, insieme alle forze sindacali, a Unindustria Roma, all’AISM e alla Fondazione ASPHI (Avviamento e Sviluppo di Progetti per ridurre l’Handicap mediante l’Informatica), che porterà all’inclusione lavorativa competente di persone con sclerosi multipla, da inserite presso la sede Merck Serono di Roma Casilina (se ne legga ampiamente anche nel nostro giornale).

Aperti e introdotti da Simone Di Bello, presidente del Coordinamento Regionale AISM Lazio, i lavori prevedono gli interventi di Matteo Falchetti, avvocato consulente dell’AISM di Roma (Gestione del rapporto di lavoro del dipendente disabile: dalla selezione al fine rapporto), Nicola Murgia della Sezione di Medicina del Lavoro dell’Università di Perugia (Sclerosi multipla e idoneità all’attività lavorativa) e Andrea Zanello del Direttivo dell’ANF (Agevolazioni ed obblighi per le aziende che assumono persone con disabilità). (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: aismroma@aism.it.