Un corso di alto livello sull’accessibilità ai beni culturali

Quella che si svolgerà dal 12 al 14 aprile prossimi (le iscrizioni sono aperte fino al 30 marzo) sarà la quindicesima edizione dell’ormai “storico” corso organizzato dal Museo Tattile Statale Omero di Ancona, che propone a docenti, operatori museali, educatori e guide turistiche autorizzate un momento formativo di alto livello, per apprendere le tecnologie, gli strumenti, i metodi e le esperienze nell’àmbito dell’accessibilità al patrimonio culturale, dell’educazione all’arte delle persone non vedenti, ipovedenti e sorde e del turismo accessibile

"Visione" tattile di una riproduzione della "Pietà" di Michelangelo al Museo Omero di Ancona

“Visione” tattile di una riproduzione della “Pietà” di Michelangelo al Museo Tattile Statale Omero di Ancona

Quella che si svolgerà dal 12 al 14 aprile prossimi sarà la quindicesima edizione dell’ormai “storico” corso organizzato dal Museo Tattile Statale Omero di Ancona, che propone a docenti, operatori museali, educatori e guide turistiche autorizzate un momento formativo di alto livello, per apprendere le tecnologie, gli strumenti, i metodi e le esperienze nell’àmbito dell’accessibilità al patrimonio culturale, dell’educazione all’arte delle persone non vedenti, ipovedenti e sorde e del turismo accessibile.

Due i moduli previsti (frequentabili anche separatamente), vale a dire quello del 12 e 13 aprile sull’Accessibilità al patrimonio museale e l’educazione artistica ed estetica delle persone con minorazione visiva e quello del 14 aprile, sul tema Beni culturali e turismo: come renderli accessibili alle persone sorde.
Come relatori interverranno Gabriella Cetorelli, responsabile del Servizio Progetti Speciali del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo; Elisabetta Borgia, che nel medesimo Dicastero opera nel Servizio I, Ufficio Studi della Direzione Generale Educazione e Ricerca); Aldo Grassini e Andrea Socrati del Museo Tattile Statale Omero; Loretta Secchi del Museo Tattile di Pittura Antica e Moderna Anteros dell’Istituto dei Ciechi Cavazza di Bologna; Nicoletta Grassi del Centro Tiflodidattico di Pesaro; Nicoletta Marconi e Paolo De Cecco della Lega del Filo d’Oro.
Nella giornata conclusiva, inoltre, saranno presenti anche Carlo di Biase, esperto di Arte in LIS e Consuelo Agnesi, architetto e professionista per l’accessibilità di CERPA Italia (Centro Europeo per la Ricerca e la Promozione dell’Accessibilità). (S.B.)

A questo link è disponibile il programma completo del corso, insieme a tutte le informazioni sulle modalità d’iscrizione (le iscrizioni sono aperte fino al 30 marzo). Per ulteriori approfondimenti: redazione@museoomero.it.

Stampa questo articolo