Gruppi di autoaiuto rivolti ai genitori di bambini con autismo

In occasione dell’ormai imminente 2 aprile, Giornata Mondiale per la Consapevolezza dell’Autismo, l’Associazione milanese L’abilità intende porre soprattutto l’attenzione sull’importanza di supportare le famiglie dei bambini con autismo e per questo lancia un ciclo di gruppi di autoaiuto rivolto ai genitori, con l’obiettivo di creare un’occasione di confronto in uno spazio protetto, per consentire di scoprire in se stessi nuove risorse attraverso il dialogo e il reciproco scambio e di portare questo nuovo bagaglio di informazioni all’esterno, nel vissuto quotidiano

Bimbo con autismo insieme al padre

Un bimbo con autismo insieme al padre

In occasione dell’ormai imminente 2 aprile, Giornata Mondiale per la Consapevolezza dell’Autismo, l’Associazione milanese L’abilità intende porre soprattutto l’attenzione sull’importanza di supportare le famiglie dei bambini con autismo e per questo lancia un ciclo di gruppi di autoaiuto rivolto ai genitori.
L’iniziativa viene spiegata così dai promotori: «Cosa significa vivere con un bambino con autismo? Come si fa a capire cosa vuole dire attraverso il suo comportamento? Come accompagnarlo nella crescita? E come sarà il futuro? Rabbia, dolore, incredulità e solitudine: sono questi i sentimenti che affliggono i genitori di bambini con autismo. Una diagnosi, un codice, una relazione scritta dopo percorsi diagnostici più o meno veloci, dopo sospetti più o meno presenti, trasformano in un attimo il loro bambino e molto spesso la diagnosi diventa come “un masso”, che comprime pensieri, azioni e la capacità di vedere il futuro, di costruire una progettualità. Per questo crediamo sia importante creare un’occasione di confronto in uno spazio protetto, di aiuto, per consentire di scoprire in se stessi nuove risorse attraverso il dialogo e il reciproco scambio e di portare questo “bagaglio” di informazioni all’esterno, nel vissuto quotidiano. Attraverso il gruppo, infatti, i genitori avranno la possibilità di sperimentare un nuovo percorso, trovando alleanze e comprensione». (S.B.)

A questo link è disponibile una scheda sull’impegno dell’Associazione L’abilità in àmbito di autismo. Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Anna Tipaldi (annatipaldi@labilita.org).

Stampa questo articolo