Una giornata al Museo per tutti e con tutti

La presentazione in linguaggio semplificato per persone con disabilità intellettiva e autismo delle Linee Guida di “COME-IN!”, progetto già definito come «un modello centroeuropeo per l’accessibilità dei contenuti culturali». Ma anche la distribuzione di una brochure sul Friuli Venezia Giulia, sempre in linguaggio semplificato e prima ancora una visita guidata, condotta anche da persone con autismo: sarà tutto questo, il 7 aprile, l’evento promosso al Museo Archeologico di Udine, in occasione della Giornata Mondiale per la Consapevolezza dell’Autismo

Realizzazione grafica elaborata per l'evento del 7 aprile 2018 a UdineIn occasione delle iniziative promosse in queste settimane per la Giornata Mondiale per la Consapevolezza dell’Autismo del 2 Aprile e nell’àmbito del Progetto COME-IN!, la Consulta Regionale delle Associazioni di Persone con Disabilità e delle loro Famiglie del Friuli Venezia Giulia, il Museo Archeologico dei Civici Musei di Udine e l’Associazione ProgettoAutismo FVG presenteranno il 7 aprile all’opinione pubblica le Linee Guida dello stesso Progetto COME-IN! in linguaggio semplificato per persone con disabilità intellettiva e autismo.
Il tutto concluderà una mattinata preceduta dalla visita guidata con ingresso gratuito al Museo Archeologico di Udine, iniziativa aperta a tutti e condotta dalle guide speciali con autismo, assieme ai ragazzi dell’Istituto Superiore Malignani e della Parrocchia di Feletto (Udine).
Verrà infine distribuita la brochure sulla Regione Friuli Venezia Giulia realizzata da PromoTurismo FVG, anch’essa in linguaggio semplificato, grazie alla consulenza di ProgettoAutismo FVG e dell’ANFFAS di Udine (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale).

«Queste iniziative di inclusione sociale – commenta Elena Bulfone, presidente di ProgettoAutismo FVG – ci rendono particolarmente orgogliosi perché hanno un impatto concreto sulle persone con autismo e le loro famiglie». «Il nostro intento – aggiunge – è quello di agire rendendo il territorio accessibile a tutti».
All’evento interverranno anche Federico Angelo Pirone, assessore alla Cultura del Comune di Udine, Paola Visentini, curatrice del Museo Archeologico di Udine e Gilberto Collinassi, direttore della Ricerca e dello Sviluppo di ENAIP Friuli Venezia Giulia.

A proposito del progetto europeo COME-IN! Cooperazione per una piena accessibilità ai musei – Verso una maggiore inclusione, già in varie occasioni – vale la pena ricordare – abbiamo avuto l’opportunità di occuparcene sulle nostre pagine. Si tratta di un’ attività triennale avviata nell’estate del 2016 e che si protrarrà fino al 30 giugno del 2019, con il finanziamento del Programma Interreg Europa Centrale, proponendosi l’obiettivo di valorizzare il patrimonio culturale, tramite il potenziamento delle capacità di musei di piccole e medie dimensioni di attrarre visitatori, rendendosi accessibili alle persone con disabilità. (S.B.)

A questo link è disponibile un approfondimento sul Progetto COME-IN! Cooperazione per una piena accessibilità ai musei – verso una maggiore inclusione. Per ulteriori informazioni: Mia Cevid (miavonka@gmail.com).

Stampa questo articolo