Alla Maratona di Milano, Jacopo in carrozzina, Fiorenzo al suo fianco

Ci sarà anche Jacopo Verardo, quindicenne con la distrofia muscolare di Duchenne, alla partenza della Milano Marathon dell’8 aprile e con l’amico Fiorenzo Puiatti, porterà in alto i colori dell’Associazione Parent Project, della quale sono entrambi soci. Dal canto suo, la Fondazione Renata Quattropani parteciperà anche quest’anno all’“European Assistance Relay Marathon”, il grande progetto di solidarietà che si svolge accanto all’evento principale, potendo così ampliare le proprie iniziative di sostegno a pazienti e familiari, nel gestire le difficoltà di una malattia cronica

Jacopo Verardo e Fiorenzo Puiatti

Jacopo Verardo, quindicenne con la distrofia muscolare di Duchenne, insieme all’amico Fiorenzo Puiatti, con il quale parteciperà alla Milano Marathon

«Jacopo Verardo – raccontano dall’Associazione Parent Project – è un nostro socio quindicenne di Cordenons (Pordenone), un ragazzo brillante e pieno di energia, che non si ferma davanti a nulla, nonostante i limiti fisici determinati dalla distrofia muscolare di Duchenne con cui convive. Quasi per gioco, lo scorso anno ha sfidato un amico di famiglia e nostro grande sostenitore, Fiorenzo Puiatti, invitandolo a partecipare alla Milano Marathon insieme a lui. Fiorenzo ha raccolto la sfida e domenica 8 aprile, quindi, ai nastri di partenza saranno insieme: Jacopo sulla sua carrozzina elettrica e Fiorenzo al suo fianco».
Aderente alla FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), l’Associazione Parent Project – lo ricordiamo – riunisce pazienti e genitori con figli affetti da distrofia di Duchenne e Becker, le forme più gravi di queste malattie rare e degenerativa, che non hanno ancora una cura.
«La maratona – sottolineano ancora da Parent Project – è un’impresa sportiva che non tutti riescono a concludere: anche per questo sarà un’emozione unica vedere i due amici raggiungere il traguardo, portando in alto i colori della nostra Associazione, a simboleggiare la forza di tanti giovani che, come Jacopo, non smettono di inseguire – e realizzare – idee, progetti e sogni, nonostante gli ostacoli che incontrano nella vita di ogni giorno».

Sempre in riferimento all’ormai imminente Milano Marathon, segnaliamo anche che per il secondo anno consecutivo la Fondazione Renata Quattropani – nata per sostenere la ricerca sulla leucemia linfatica cronica – sarà Charity Partner dell’European Assistance Relay Marathon, il grande progetto di solidarietà che si svolge accanto all’evento principale, consentendo a ogni atleta di gareggiare per un’organizzazione non profit, aiutandola a raccogliere donazioni.
A tal proposito, ben 16 staffette, con 64 runner e una maratoneta correranno con i colori della Fondazione Quattropani, consentendo a quest’ultima di ampliare il proprio progetto di Medical Coaching, denominato Medici.Pazienti.Parenti, studiato all’insegna dell’umanizzazione della cura – come avevamo riferito a suo tempo – per aiutare i pazienti e i loro familiari/caregiver a gestire al meglio le difficoltà pratiche ed emotive della malattia cronica (se ne legga più ampiamente a questo link). (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti:
° Elena Poletti (e.poletti@parentproject.it)
° Monica Viali (mviali59@gmail.com)

Stampa questo articolo