Crescere fratelli e sorelle di bambini con disabilità

«Se siete genitori e avete più di un figlio, e uno dei vostri figli ha una disabilità, questo libro è pensato per aiutarvi a conoscere e comprendere, per quanto possibile, l’universo dell’altro vostro figlio o figlia, quello senza disabilità»: lo scrive Fabrizio Serra, direttore della Fondazione Paideia di Torino, nella prefazione di “Siblings. Crescere fratelli e sorelle di bambini con disabilità”, libro uscito in questi giorni, di cui è autore Andrea Dondi, psicologo e psicoterapeuta che da anni collabora con la stessa Fondazione Paideia

Copertina di Andrea Dondi, "Siblings"«Se siete genitori e avete più di un figlio, e uno dei vostri figli ha una disabilità, questo libro è pensato per voi. Il suo obiettivo è quello di aiutarvi a conoscere e comprendere, per quanto possibile, l’universo dell’altro vostro figlio o figlia, quello senza disabilità»: lo scrive Fabrizio Serra, direttore della Fondazione Paideia di Torino, nella prefazione di Siblings. Crescere fratelli e sorelle di bambini con disabilità, libro di Andrea Dondi, uscito in questi giorni per i tipi delle Edizioni San Paolo e dedicato appunto ai siblings, il termine inglese che connota i fratelli e le sorelle di persone con disabilità.

«Si tratta – spiega l’Autore, che è psicologo e psicoterapeuta, da anni collaboratore della Fondazione Paideia – di un libro pensato soprattutto per i genitori: l’ho scritto in un’ottica divulgativa, per far sì che loro, i primi interlocutori, possano trovare informazioni utili e importanti sul tema dei siblings. Vuole essere un testo accessibile, con indicazioni precise e concrete. Si basa sulla mia esperienza ormai decennale di incontri con famiglie e siblings: mi piacerebbe che fosse un punto di arrivo di questo percorso, ma anche un punto di partenza per molto altro. C’è bisogno di diffondere e ampliare la discussione sul tema, di avviare molti progetti di sostegno in giro per l’Italia: ci sono infatti zone ancora quasi totalmente scoperte e altre dove si potrebbe fare di più, in tanti territori. Mi auguro dunque che il testo abbia un raggio di diffusione il più ampio possibile».

«Ma che cosa significa – chiedono e si chiedono dalla Fondazione Paideia – essere un fratello o una sorella di un bambino con disabilità? Quali sono le “sfide aggiuntive” che i siblings sono chiamati ad affrontare nel loro percorso di crescita? Quante volte i genitori, assorbiti da una quotidianità impegnativa, sentono di non comprendere a fondo il loro vissuto? Grazie ai molti anni sul campo, tramite l’impegno nelle nostre attività e attraverso importanti esperienze internazionali, Dondi ha scritto un libro pensato per valorizzare lo sguardo dei siblings sulla disabilità e porre l’attenzione sui pericoli – soprattutto quello di sentirsi soli – che essi possono avvertire durante la crescita. Ne emerge un approfondimento che tocca temi inerenti alla sfera educativa e affettiva, utili a tutti i genitori: una lettura che fa pensare, aprendo nuovi punti di vista, spunti e riflessioni».

Per Siblings è anche in programma prossimamente una pubblica presentazione, prevista esattamente per il secondo pomeriggio del 5 maggio al Circolo dei Lettori di Torino, alla presenza dell’Autore, del già citato Fabrizio Serra e di Benedetta Verrini, giornalista ed editor delle Edizioni San Paolo. Modererà l’incontro la giornalista del «Corriere della Sera» Lorenza Castagneri. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Marco Buccino (Ufficio Stampa Fondazione Paideia), mbuccino@glebb-metzger.it; Benedetta Verrini (Edizioni San Paolo), b.verrini@gmail.com.

Stampa questo articolo