Per comprendere sempre meglio la sindrome di Dravet

Progetti e assegni di ricerca, utili alla comprensione della patogenesi della malattia e all’apertura di strade verso nuovi trattamenti che possano migliorare la qualità della vita di chi ne è affetto: è questa la proposta del terzo bando internazionale lanciato dall’Associazione Gruppo Famiglie Dravet e riguardante la sindrome di Dravet, grave e rara forma di epilessia farmacoresistente associata a disturbi dello sviluppo neurologico

Mani di ricercatore al lavoro al microscopioProgetti di ricerca (fino a 50.000 euro ciascuno) e assegni di ricerca (fino a 30.000 euro ciascuno), utili alla comprensione della patogenesi della malattia e all’apertura di strade verso nuovi trattamenti che possano migliorare la qualità della vita di chi ne è affetto: è questa la proposta del terzo bando internazionale lanciato dall’Associazione Gruppo Famiglie Dravet e riguardante la sindrome di Dravet, grave e rara forma di epilessia farmacoresistente associata a disturbi dello sviluppo neurologico.
A questo link sono disponibili il testo completo del bando e le relative linee guida. Le Lettere di Intento dovranno essere inviate entro il 18 maggio prossimo. (S.B.)

Per ulteriori informazioni: presidente@sindromedidravet.org (Simona Borroni).

Stampa questo articolo