Una relazione di reciproco aiuto, per sentire e capire l’autismo

Verrà presentata il 5 maggio a Montale di Castelnuovo Rangone (Modena), una nuova edizione del libro di Giovanni Tommasini “Sono Cesare… tutto bene!”, vera storia di una relazione d’aiuto reciprocamente e intensamente vissuta tra un educatore e un bambino con autismo, esperienza che ha fornito a entrambi un’occasione unica di crescita e di mutamento

Copertina della nuova edizione di Giovanni Tommasini, "Sono Cesare... tutto bene!"Nel 2015, come avevamo raccontato anche sulle nostre pagine, era stato lo stesso autore Giovanni Tommasini a pubblicare in proprio il libro Sono Cesare… tutto bene! Una relazione di reciproco aiuto. Sentire e Capire l’autismo, storia vera di una relazione d’aiuto reciprocamente e intensamente vissuta tra un educatore e un bambino autistico.
«Cesare e Giovanni – avevamo scritto in quell’occasione – si conoscono nell’ambulatorio di un Consultorio di Quartiere di Genova. La proposta di provare per tre mesi un tentativo di assistenza domiciliare si rivela un’occasione per mettere in contatto due personalità in piena crescita e mutamento, che entrano in sintonia, fino a vivere quindici anni realmente indimenticabili».
«Di fatto – aveva dichiarato Tommasini – credo che questo libro sia una testimonianza importante su una realtà poco conosciuta, in relazione all’assistenza di bambini, adolescenti e adulti affetti da sindrome autistica, il racconto di un’esperienza che ha dato a entrambi i protagonisti un’occasione unica di crescita».
Ora a pubblicare una nuova edizione di quello stesso libro è stato C1V e la presentazione insieme all’Autore è in programma per sabato 5 maggio a Montale di Castelnuovo Rangone, in provincia di Modena (Bar Sport, ore 16.30).

Educatore da trent’anni, in particolare di persone con disabilità intellettiva e relazionale, Giovanni Tommasini è attualmente impegnato sulle alture presso Genova in una comunità alloggio che ne accoglie sedici, senza più una famiglia di riferimento.
Ha collaborato con l’ANFFAS del capoluogo ligure (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale) e con i consultori familiari, in àmbito di assistenza domiciliare ad adolescenti in situazioni di grave difficoltà e disagio.
La sua prima esperienza diretta di aiuto ad un bambino con autismo è raccontata appunto in Sono Cesare… tutto bene, la cui nuova edizione si avvale della prefazione intitolata Soffrire assieme, curata da Roberto Soriani, psichiatra del Servizio di Salute Mentale dell’ASL 3 di Genova. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti, fare riferimento allo specifico spazio dedicato alla nuova edizione di Sono Cesare… tutto bene! nel blog di Giovanni Tommasini.

Stampa questo articolo