- Superando.it - http://www.superando.it -

L’inclusione lavorativa delle persone con autismo

Giovane adulto con autismo

Un giovane adulto con autismo

Durante il proprio Congresso Nazionale dello scorso anno, i Lions Club International avevano previsto di avviare una serie di attività di informazione, formazione e azioni migliorative per l’autismo. Il Distretto Lions 108 Tb dell’Emilia ha dunque colto l’opportunità, promuovendo alcune manifestazioni, tra cui un seminario di esperti di inclusione lavorativa delle persone con autismo, in programma per il 24 maggio a Reggio Emilia, presso il Dipartimento di Educazione e Scienze Umane dell’Università di Modena e Reggio Emilia.
Al di là poi della sede e dell’orario prescelti (ore 17-20.30), l’opportunità si presenta come particolarmente interessante, in quanto l’incontro verrà trasmesso in diretta streaming e sarà visibile una settimana dopo anche in differita (collegandosi al sito dedicato e cliccando alla voce Guarda la diretta streaming), ad uso del pubblico lontano e anche dei cinquecento iscritti al Master a distanza sull’autismo, diretto da Sandro Rubichi nell’Ateneo emiliano.

«Il seminario – sottolinea Carlo Hanau, coordinatore distrettuale dell’iniziativa – è suggerito ad esperti del settore, alle forze sociali interessate, tra cui le Associazioni che fanno capo alle Federazioni FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) e FAND (Federazione tra le Associazioni Nazionali di Persone con Disabiltà), ma anche all’UCID (Unione Cristiana Imprenditori Dirigenti), agli imprenditori, ai Sindacati Confederali, alle Istituzioni Scolastiche, ai Dipartimenti di Salute Mentale delle Aziende USL, ai Comuni, alle Cooperative e ai Consorzi. Senza dimenticare i partecipanti ai gruppi di lavoro sull’inclusione lavorativa e sulla transizione scuola-lavoro, costituiti presso la Regione Emilia Romagna in vista della Conferenza Regionale Biennale sulla Disabilità di Bologna del 18 e 19 giugno, dove si tratterà il tema dell’inclusione lavorativa delle persone con disabilità in ambienti di lavoro “normali” e anche delle alternative occupazionali possibili».

«E del resto – prosegue Hanau – sono diverse le esperienze formative già presenti su questo territorio: a Reggio Emilia, ad esempio, si sono svolti due corsi per esperti di inclusione lavorativa di persone nello spettro autistico (Job Coach), promossi dall’associazione Aut Aut; e alla sede di Modena dell’Università di Modena e Reggio Emilia è presente da anni il Corso di Laurea Triennale per terapisti dell’occupazione. E ancora, vanno ricordati i Master sull’autismo attivati ormai dal 2011 nell’Ateneo emiliano. In tal senso va ricordata – precedente quanto mai prezioso – l’esperienza del seminario sull’inclusione lavorativa delle persone con autismo, ad alto e basso funzionamento, organizzato nel 2012 a Roma insieme all’Istitituto Superiore di Sanità, che coronò la fine del Corso/Master sull’autismo per il 2011-2012 sempre dell’Università di Modena e Reggio Emilia (i lavori di quell’incontro sono in parte ancora visionabili nel web)». (S.B.)

Gli interessati a partecipare al seminario e a presentare una propria esperienza devono prenotare il proprio intervento (che sarà contenuto in un tempo massimo di sette minuti), scrivendo a: hanau.carlo@gmail.com. A questo stesso recapito si possono anche chiedere ulteriori informazioni e approfondimenti.