“Il Carrozzone degli Artisti”, alla maniera dei giullari medievali

La finalità primaria dell’Associazione lombarda Il Carrozzone degli Artisti è la realizzazione di uno spettacolo di teatro integrato, messo in scena da attori con e senza disabilità, che viaggiano con un carrozzone trainato da due cavalli, attraversando, tappa dopo tappa, i territori dei Comuni che aderiscono all’iniziativa. Il tutto riprendendo la tradizione dei giullari medievali, che giravano i paesi per raccontare le storie di altri luoghi. Il 10 giugno l’iniziativa arriverà a Cremona, consentendo ai cittadini di partecipare direttamente a un vero e proprio spettacolo di teatro viaggiante

Il Carrozzone degli Artisti

Il Carrozzone degli Artisti

Grazie a una rete composta da realtà politiche, sociali e artistiche, l’Associazione di Promozione Sociale Il Carrozzone degli Artisti, che ha sede a Pontevico, in provincia di Brescia, ha come obiettivo quello di creare una nuova opportunità di incontro culturale, in cui condividere passioni ed emozioni, promuovendo occasioni di inclusione sociale.
La finalità primaria è la realizzazione di uno spettacolo di teatro integrato, messo in scena da attori con e senza disabilità, che viaggiano con un carrozzone trainato da due cavalli, attraversando, tappa dopo tappa, i territori dei Comuni che aderiscono all’iniziativa. Il tutto riprendendo la tradizione dei giullari medievali, che giravano i paesi per raccontare le storie di altri luoghi.

Domenica 10 giugno Il Carrozzone degli Artisti arriverà a Cremona, grazie all’impegno organizzativo del CODIS (Coordinamento Disabilità di Cremona), supportato dalla Cooperativa Agropolis, dall’AICS (Associazione Italiana Cultura e Sport), dall’ANFFAS locale (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale), da Didiapsi (Insieme per la Salute Mentale), dal Forum del Terzo Settore di Cremona e del Cremonese, dalle Associazioni Go On, La Tartaruga e dall’UICI di Cremona (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti), ciò che dalle 16 in poi permetterà ai cittadini di partecipare alla creazione e alla successiva rappresentazione di uno spettacolo di teatro viaggiante.

Il Carrozzone, dunque, partirà da Porta Romana e da lì bambini, ragazzi e adulti potranno accompagnarlo a piedi fino al Cortile Federico II, dove dalle 17 alle 18 gli attori e gli operatori della compagnia realizzeranno un laboratorio di teatro integrato gratuito cui chiunque potrà partecipare, con il coinvolgimento si persone con e senza disabilità.In serata, poi, verrà messo in scena lo spettacolo intitolato Esprimi un desiderio.
L’iniziativa sarà resa possibile grazie al patrocinio e alla collaborazione del Comune di Cremona e la partecipazione sarà libera. (S.B.)

Ringraziamo per la segnalazione Darío Garzarón Calderero dell’ANFFAS di Cremona.

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: ilcarrozzonedegliartisti@gmail.com.

Stampa questo articolo