Spiagge libere accessibili sul litorale laziale

Verranno inaugurate il 26 luglio a Marina di Cerveteri (Roma), sei passerelle installate per rendere accessibile alle persone con disabilità motoria un tratto di spiaggia libera. Acquistate da una Società Municipalizzata, tramite i ricavi delle Farmacie Comunali, le strutture si chiudono con due mini-isole, dotate anche di uno spazio per sistemare un ombrellone. L’iniziativa si affianca a “Mare Sicuro 2018”, progetto che prevede tra l’altro la disponibilità di una sedia “Job”, per assistere le persone con disabilità motoria quando raggiungono la riva del mare

Passerella sulla spiaggia libera di Marina di Cerveteri (Roma)

Una delle passerelle installate sulla spiaggia libera di Marina di Cerveteri (Roma)

Prevista in un primo momento per oggi, 19 luglio, vi sarà invece il 26 luglio, l’inaugurazione a Marina di Cerveteri (Roma), da parte del sindaco Alessio Pascucci, delle strutture installate per rendere accessibile alle persone con disabilità motoria la spiaggia libera sul Lungomare dei Navigatori Etruschi, accanto all’Associazione Nautica Campo di Mare.
Si tratta esattamente di sei passerelle dello spessore di 8 centimetri, per un metro di larghezza e 50 metri di lunghezza, acquistate dalla Società Municipalizzata Multiservizi Caerite, che ne ha curato l’allestimento, tramite i ricavi delle Farmacie Comunali.
Al termine delle passerelle vi sono due mini-isole di 10 metri quadrati ciascuna, dotate anche di uno spazio per sistemare un ombrellone.

Al posizionamento delle passerelle, si è affiancata, già dal 1° luglio, l’altra iniziativa Mare Sicuro 2018, anch’essa messa in campo dall’Amministrazione Comunale di Cerveteri. «Un’iniziativa che – come spiega Elena Gubetti, assessore all’Ambiente del Comune laziale – prevede una squadra di assistenti muniti di materiale di primo soccorso che vigilano sulle spiagge. A loro disposizione, il Gruppo Comunale di Protezione Civile ha messo anche la sedia Job, che facilita il lavoro dei volontari, per offrire assistenza alle persone in carrozzina o con difficoltà motorie, quando raggiungono la riva. Dal canto suo, il Nucleo Subacquei Cerveteri ONLUS vigila sulla costa con gommone e moto d’acqua». (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: ufficio.sindaco@comune.cerveteri.rm.it.

Stampa questo articolo