- Superando.it - http://www.superando.it -

Bene, in Lombardia, quel contributo per gli studenti con disabilità sensoriale

Disegno di studente cieco che esce da scuola«Lo stanziamento di questo contributo straordinario da parte della Regione Lombardia rappresenta per tutti noi un risultato di estrema importanza, dopoché l’anno scolastico appena trascorso ci ha visto fortemente impegnati nel garantire ai nostri ragazzi il rispetto del loro imprescindibile diritto allo studio, meglio definito grazie alle Linee Guida approvate proprio un anno fa da Regione Lombardia»: è con grande soddisfazione che Nicola Stilla, presidente dell’UICI Lombardia (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti), commenta la recente decisione della propria Regione di stanziare un contributo straordinario pari a 2 milioni di euro, volto a finanziare i servizi di supporto all’inclusione scolastica rivolti agli studenti con disabilità sensoriale per l’anno scolastico 2018-2019.
Tale provvedimento è stato adottato in occasione della manovra di assestamento al Bilancio Regionale 2018-2020, approvata nelle sedute consiliari del 30 e 31 luglio, ed è il risultato di una costante opera di sensibilizzazione che nei mesi scorsi ha visto la stessa UICI Lombardia impegnata in prima linea, per far sì che gli alunni con disabilità visiva ed eventuali disabilità aggiuntive siano messi nelle condizioni ottimali per compiere il loro percorso scolastico, primo passo verso una vera inclusione sociale.
Il contributo stanziato a fine luglio, va detto, andrà ad aggiungersi al budget già previsto annualmente.

«Queste ulteriori risorse – aggiunge Stilla – permetteranno agli Enti erogatori dei servizi di lavorare con maggiore tranquillità e di sicuro questo avrà ricadute positive sui singoli alunni, che potranno contare su servizi maggiormente efficienti e predisposti tenendo conto delle specifiche esigenze. Auspichiamo in tal senso che i nuovi strumenti messi a disposizione siano da stimolo agli Enti preposti ad agire con sempre maggiore consapevolezza dell’estrema importanza che lo studio riveste per i nostri ragazzi. Da parte nostra ci sarà sempre l’incondizionata disponibilità al dialogo e al confronto sia con gli Enti che si occupano dei servizi, sia con le Istituzioni, per poter compiere insieme quel percorso verso la graduale eliminazione delle criticità purtroppo ancora presenti».

«Un sentito ringraziamento – conclude Stilla – va alla vicepresidente del Consiglio Regionale Francesca Brianza, che ha raccolto le nostre istanze, presentando il necessario emendamento, e anche agli assessori regionali Stefano Bolognini (Politiche Sociali, Abitative e Disabilità) e Davide Carlo Caparini (Bilancio, Finanza e Semplificazione) che hanno condiviso l’iniziativa. Questo provvedimento, oltre a fornire una risposta concreta alle problematiche rappresentate, dimostra anche l’estrema disponibilità al dialogo e al reciproco confronto da parte del Consiglio Regionale della Lombardia». (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Massimiliano Penna (addetto stampa UICI Lombardia), addettostampa@uicilombardia.org.