Partecipare da protagonisti, alla maniera dei Beatles

Selezionate tramite il concorso lanciato nei mesi scorsi dall’ANFFAS di Torino, vi saranno anche tre band musicali “inclusive”, con almeno una persona con disabilità tra i suoi componenti, sul palco dei “Beatles Days Torino 2018”, in programma il 22 e 23 settembre nel capoluogo piemontese, dove presenteranno le proprie cover dei Beatles

I Beatles

Un’immagine d’epoca dei Beatles, i “Fab Four”, ai quali sono dedicati i “Beatles Days Torino 2018”

Selezionate tramite un concorso lanciato nei mesi scorsi dall’ANFFAS di Torino (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale), tre band musicali “inclusive”, con almeno una persona con disabilità tra i suoi componenti, si esibiranno sul palco, proponendo le loro cover di brani celebri composti dai “Fab Four” di Liverpool.
Di cosa stiamo parlando? Della quarta edizione dei Beatles Days Torino 2018, in programma il 22 e 23 settembre nel capoluogo piemontese, iniziativa organizzata appunto dall’ANFFAS di Torino, sotto l’egida dei Beatlesiani Associati d’Italia e con la direzione artistica di Bartolomeo Torta, Riccardo Codazza e Alberto Pisci, in collaborazione con il Centro Hiroshima Mon Amour e con il patrocinio della Città di Torino e della Circoscrizione 8.

Ebbene, in occasione della quarta edizione di questo evento – che si svolge all’insegna del divertimento e dell’integrazione, tramite il linguaggio universale della musica -, l’ANFFAS torinese ha voluto appunto lanciare un concorso a livello nazionale, aperto a tutte le band che avessero almeno una persona con disabilità tra i suoi componenti, per partecipare da protagonisti alla manifestazione.
Dopo l’anteprima, infatti, del 22 settembre alla Libreria La Bussola di Torino (Via Po), con la partecipazione del cantautore Santino Rocchetti e con la presentazione del libro I Rokketti di Mario Paparozzi, ove si narra la storia di questo gruppo di musicisti, di cui lo stesso autore faceva parte, che suonarono nei locali di Amburgo con i Beatles, nel periodo in cui questi dovevano ancora diventare famosi, il 23 settembre arriveranno numerose band da tutta Italia, per alternarsi sui due palchi del Centro Hiroshima Mon Amour e tra queste, si esibiranno le tre con almeno una persona con disabilità, selezionate tramite il citato concorso.

«Le giornate dei Beatles Days Torino 2018 – dichiara Giancarlo D’Errico, presidente dell’ANFFAS di Torino, oltreché della FISH Piemonte (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) – celebrano l’enorme influenza che i Beatles hanno avuto non solo a livello musicale, ma nell’arte, nella moda, nell’espressione personale e nell’immaginazione, promuovendo idee e valori di pace, amore e condivisione che oggi sono più che mai attuali. In questo contesto si inserisce perfettamente l’idea di integrazione e valorizzazione delle persone con disabilità che la nostra Associazione promuove quotidianamente nel suo impegno a sostegno di persone e famiglie in difficoltà. Sarà una giornata di gioia e divertimento accessibile a tutti, così come è aperto a tutti il concorso in cui ragazzi e ragazze con disabilità potranno esprimere la loro passione per la musica e per i Beatles». (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: media@inspirecommunication.it (Daniele Pallante); beatlesdays@anffas.torino.it.

Stampa questo articolo