Politiche per la disabilità: le sfide davanti a noi

Anche le principali Federazioni delle Associazioni di Persone con Disabilità (FAND e FISH) parteciperanno in modo qualificato al seminario nazionale “Politiche per la disabilità: le sfide davanti a noi”, in programma per domani, 27 settembre, alla Fiera del Levante di Bari, appuntamento di grande spessore, sia per l’attualità e l’importanza dei contenuti, sia per l’alto livello di competenza dei partecipanti, organizzato dall’Osservatorio Nazionale sulle Politiche Sociali Welforum.it. In particolare vi si farà il punto sui temi del lavoro e dell’autonomia delle persone con disabilità

Logo disabilità con cartello di protestaIl seminario nazionale intitolato Politiche per la disabilità: le sfide davanti a noi, in programma per domani, 27 settembre, alla Fiera del Levante di Bari, sarà certamente un appuntamento di grande spessore, sia per l’attualità e l’importanza dei contenuti, sia per l’alto livello di competenza dei partecipanti.
A organizzarlo è l’Osservatorio Nazionale sulle Politiche Sociali Welforum.it, progetto voluto dall’ARS, come strumento informativo, divulgativo, di approfondimento scientifico e di confronto sulle politiche sociali a livello nazionale e regionale.

«Quello delle politiche sulla disabilità – scrivono presentando il seminario i curatori dello stesso Claudio Castegnaro, Nicola Orlando e Sergio Pasquinelli – è un campo di interventi dove si è fatto molto negli ultimi anni, e tuttavia oggi incerto nei suoi sviluppi. Le persone con una qualche forma di disabilità in Italia sono stimate dall’ISTAT essere almeno tre milioni e mezzo, per la maggior parte anziani ultrasessantacinquenni (circa l’80%), mentre sono oltre 730.000 i disabili giovani e adulti. Concentriamoci su questi ultimi. Che tipo di aiuti, sostegni e assistenza ricevono? Qual è il grado di inclusione nella vita attiva, nella scuola, nel lavoro, nelle opportunità di socialità che i territori offrono? Sono domande cui è difficile dare una risposta certa e uniforme per tutto il Paese, dove le differenze territoriali marcano la stessa possibilità di accesso e fruizione dei servizi, e dove ancora tanta parte del bisogno sfugge dalle “maglie” del sistema dei servizi e finisce per autoprodursi risposte e aiuti. Con questo incontro, dunque, vogliamo in particolare fare il punto su due tra i tanti temi su cui si giocano oggi fortemente le possibilità di un’inclusione attiva: quella nel mondo del lavoro, e quella di un’autonomia che possa realizzarsi nel “durante” e “dopo di noi”».

Rimandando i Lettori al programma completo del seminario (disponibile a questo link), segnaliamo qui, tra gli altri relatori, la presenza di Franco Bettoni, presidente nazionale della FAND (Federazione tra le Associazioni Nazionali delle Persone con Disabilità), che parteciperà al focus sulle Politiche per l’integrazione lavorativa; quella di Vincenzo Falabella, presidente nazionale della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), che interverrà sul tema del “Durante e Dopo di Noi”; e quella di Pietro Barbieri, componente del CESE (Comitato Economico e Sociale Europeo), che discuterà insieme ad altri nel corso della sessione pomeridiana su Case management, Vita indipendente e budget di progetto. (S.B.)

Ricordiamo ancora il link al quale è disponibile il programma completo del seminario di domani, 27 settembre, a Bari.
Per ulteriori informazioni e approfondimenti: contatti@welforum.it (Francesca Susani).

Stampa questo articolo