Film sottotitolati e in una sala accessibile: è vera cultura!

Una sala accessibile alle persone con disabilità motoria e i film sottotitolati (a cura della Fondazione Pio Istituto dei Sordi), e quindi pienamente fruibili da parte delle persone con disabilità uditiva (e non solo): avrà questa caratteristiche la nuova edizione di “Oltre la visione lo sguardo”, il cineforum del martedì promosso dal Centro Asteria di Milano, che prenderà il via domani, 2 ottobre, con il film “Tre manifesti ad Ebbing, Missouri”

L’attrice Frances McDormand in una scena di “Tre manifesti ad Ebbing, Missouri”, che aprirà il cineforum del Centro Asteria

Una sala accessibile alle persone con disabilità motoria, con film sottotitolati (a cura della Fondazione Pio Istituto dei Sordi) e quindi pienamente fruibili da parte delle persone con disabilità uditiva (e non solo): avrà questa caratteristiche la nuova edizione di Oltre la visione lo sguardo, tradizionale cineforum del martedì promosso dal Centro Asteria di Milano (Viale Giovanni da Cermenate, 2), e curato da Paolo Paggetta, con l’obiettivo di creare attraverso il cinema «un luogo di incontro nel quale il film sia terreno comune e le opinioni possano diventare uno spazio d’esplorazione, di riflessione, di conoscenza».

La programmazione prenderà il via domani, martedì 2 ottobre, con la pellicola americana Tre manifesti ad Ebbing, Missouri e si articolerà su un ventaglio di trenta titoli, recenti e recentissimi, proponendo ogni settimana una proiezione pomeridiana (ore 15, seguita da un tè offerto per uno scambio sul film e ore 20.45, con presentazione e dibattito a cura di un esperto).
Gli ultimi quattro titoli verranno scelti a maggioranza dal pubblico. (S.B.)

Per approfondimenti accedere allo spazio del sito di Asteria dedicato al cineforum. Per ulteriori informazioni: cultura@centroasteria.it.

Stampa questo articolo