- Superando.it - http://www.superando.it -

Fatti su misura per bambini con disabilità

OpenDot: "La bicicletta di Lorenzo"

“La bicicletta di Lorenzo” è uno degli oggetti co-progettati su misura per bambini con disabilità motorie, che il laboratorio OpenDot porterà nei prossimi giorni a Liegi

Studio di design multidisciplinare, nato a Milano per sperimentare e innovare, Dotdotodot ha dato vita tra l’altro a OpenDot, laboratorio aperto (Fab Lab) e polo di ricerca per l’innovazione, che si distingue per il particolare impegno progettuale in àmbito di assistenza sanitaria (healthcare) e di ausili rivolti alla disabilità.

Da domani, 5 ottobre, OpenDot sarà in Belgio, a Liegi, per partecipare alla mostra FRAGILITAS. Handle with care (letteralmente “maneggiare con cura”), all’interno della terza edizione di Reciprocity Design, triennale internazionale di design e innovazione sociale, che si protrarrà fino al 25 novembre.
«Il fatto di essere stati selezionati per partecipare a questa mostra – sottolineano da OpenDot – che ospita ben settanta progetti internazionali esprimenti la relazione che si intrattiene con la cura e il significato che si attribuisce al concetto di norma, malattia e vulnerabilità, conferma la bontà del percorso da noi intrapreso in questo settore, ad esempio con l’ampliamento di UNICO – The Other Design, collezione di prodotti su misura e ausili di design che consentono un miglioramento nella qualità della vita dei bambini con disabilità, nonché la partecipazione al progetto europeo Made4you, finanziato dal Programma Horizon 2020, per sviluppare una piattaforma di libero accesso (opensource), che connetta creatori e persone con disabilità».

Nello specifico OpenDot presenterà a Liegi Glifo, un ausilio per la scrittura e la Bicicletta di Lorenzo, entrambi oggetti co-progettati su misura per bambini con disabilità motorie, che fanno parte della citata collezione UNICO, marchio, quest’ultimo, creato insieme alla Fondazione TOG, organizzazione no-profit italiana, impegnata sulla riabilitazione di bambini con malattie neurologiche complesse. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Valentina Croci (v.croci3@gmail.com).