Approccio multisensoriale e interattivo all’arte contemporanea

In occasione della quattordicesima “Giornata del Contemporaneo” del 13 ottobre, grande evento che dal 2005 l’AMACI (Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani) dedica all’arte contemporanea e al suo pubblico, e poco dopo l’uscita del libro “L’arte contemporanea e la scoperta dei valori della tattilità” di Aldo Grassini, Andrea Sòcrati, Annalisa Trasatti, il Museo Tattile Statale Omero di Ancona proporrà un incontro intitolato anch’esso come la citata pubblicazione, basandosi su un approccio multisensoriale e interattivo ad alcune opere della propria sezione di arte contemporanea

Giorgio de Chirico, "Il Minotauro pentito" al Museo Omero di Ancona

“Il Minotauro pentito” di Giorgio de Chirico (1969) fa parte della collezione di scultura contemporanea del Museo Omeo di Ancona

In occasione della quattordicesima Giornata del Contemporaneo del 13 ottobre, grande evento che dal 2005 l’AMACI (Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani) dedica all’arte contemporanea e al suo pubblico, e poco dopo l’uscita del libro L’arte contemporanea e la scoperta dei valori della tattilità di Aldo Grassini, Andrea Sòcrati, Annalisa Trasatti, del quale il nostro giornale si è già ampiamente occupato, il Museo Tattile Statale Omero di Ancona proporrà un incontro intitolato anch’esso come la citata pubblicazione, il tutto basato su un approccio multisensoriale e interattivo ad alcune opere della propria sezione di arte contemporanea.
Tra queste, da segnalare ad esempio le sculture di Marino Marini, Giorgio de Chirico, Girolamo Ciulla e Valeriano Trubbiani che verranno esplorate tattilmente e senza l’ausilio della vista per poi essere riprodotte attraverso il disegno. (S.B.)

Per partecipare (prenotazione obbligatoria): didattica@museoomero.it. Per informazioni: redazione@museoomero.it (Monica Bernacchia).

Stampa questo articolo