Verona sulla strada dell’accessibilità

«Cosa si sta facendo per eliminare le barriere e migliorare l’accessibilità a Verona?»: da questa domanda partirà il convegno “Verona Città Accessibile: modelli di sviluppo economico e sociale”, in programma per il 14 ottobre nella città scaligera, durante il quale si tenterà di fare il punto sui progetti e le iniziative in corso, promuovendo la cultura dell’accessibilità e favorendo il confronto fra istituzioni, associazioni di persone con disabilità e realtà economiche. Per l’occasione, tutti i partecipanti verranno invitati a sottoscrivere il manifesto “#VERONA Città ACCESSIBILE”

Manifesto del convegno "Verona Città Accessibile", 14 ottobre 2018Un manifesto per rendere Verona una città a misura di tutti: è questa l’iniziativa che verrà presentata nel pomeriggio del 14 ottobre al Palazzo della Gran Guardia della città veneta, nell’àmbito del convegno intitolato Verona Città Accessibile: modelli di sviluppo economico e sociale, appuntamento annuale ormai fisso, organizzato da Progetto Yeah (ramo aziendale della Cooperativa Sociale Quid, specializzato nella fornitura di servizi per l’accessibilità e l’inclusione), con il patrocinio della Regione Veneto e del Comune di Verona.

«Cosa si sta facendo per eliminare le barriere e migliorare l’accessibilità a Verona?»: partono da questa domanda i promotori dell’iniziativa, spiegando che «questo convegno ha l’obiettivo di fare il punto sui progetti e le iniziative in corso, promuovendo la cultura dell’accessibilità e favorendo il confronto fra istituzioni, associazioni di persone con disabilità e realtà economiche. Nello specifico, verranno analizzate diverse tipologie di barriere (architettoniche, percettive, digitali e culturali) e le opportunità per superarle, attraverso esempi concreti di buone pratiche, in particolare nell’àmbito del turismo e dei trasporti. I relatori e tutti i partecipanti saranno quindi invitati a prendere un impegno morale con la città nel fare ciascuno la propria parte, sottoscrivendo il manifesto #VERONA Città ACCESSIBILE, che pone obiettivi ambiziosi, ma raggiungibili, sul fronte dell’accessibilità intesa come opportunità di crescita e di sviluppo».
Un importante momento di confronto, dunque, e di assunzione di responsabilità per il futuro, ma anche l’occasione per dare visibilità all’impegno concreto: è prevista infatti, per la prima volta, la cerimonia di premiazione del Verona Accessibility Awards, riconoscimento che andrà appunto alle realtà maggiormente distintesi in questo 2018 nel realizzare progetti di accessibilità.

Per quanto poi riguarda il dibattito, al quale è stato invitato anche il ministro per la Famiglia e le Disabilità Lorenzo Fontana, vi interverranno tra gli altri il sindaco di Verona Federico Sboarina, l’assessore comunale all’Urbanistica Ilaria Segala, il presidente degli Albergatori Veronesi Giulio Cavara, il presidente dell’ASSTRA (Associazione Trasporti) Massimo Roncucci, il presidente dell’ATV (Azienda Trasporti Veronesi) Massimo Bettarello e il presidente della Consulta Comunale delle Associazioni dei Disabili Marco Vesentini, oltre a numerosi esperti del settore, tecnici, rappresentanti di categoria e operatori sociali. (S.B.)

A questo link è disponibile il programma completodel convegno di Verona. Lingresso è gratuito (necessaria la registrazione). È prevista la sottotitolazione e anche un servizio di accompagnamentoper le persone con disabilità che lo desiderino. Per ulteriori informazioni e approfondimenti: ufficiostampa@progettoyeah.it; info@progettoyeah.it.

Stampa questo articolo