Continua il percorso del Progetto “Il Mare, un Sorriso per tutti”

Prove gratuite di immersione per ragazzi e adulti con disabilità e un corso di formazione gratuito per professionisti: proseguirà così, domani, 20 ottobre, e domenica 21, tra le Province di Sondrio e Lecco, il percorso del Progetto “Il Mare, un Sorriso per tutti”, promosso da HSA Italia (Handicapped Scuba Association International), l’Associazione Nazionale Attività Subacquee e Natatorie per Disabili. A coordinare sul posto la due giorni sarà l’Associazione Sportiva Dilettantistica e Culturale Adda Sub di Cosio Valtellino (Sondrio)

Spiaggia di Piona sul Lago di Como

Un’immagine della spiaggia di Piona (Lecco) sul Lago di Como, dove si svolgeranno le prove pratiche del corso di formazione in programma nel fine settimana

È in programma nel prossimo fine settimana in Lombardia una nuova tappa dell’iniziativa Il Mare, un Sorriso per tutti, progetto promosso da HSA Italia (Handicapped Scuba Association International), l’Associazione Nazionale Attività Subacquee e Natatorie per Disabili, del quale ci siamo già occupati sulle nostre pagine, e che è risultato tra i vincitori del Bando OSO Ogni Sport Oltre 2018, voluto dalla Fondazione Vodafone Italia, con l’obiettivo di avvicinare le persone con disabilità allo sport, sostenendo le Associazioni sul territorio.

A collaborare questa volta con HSA Italia sarà l’Associazione Sportiva Dilettantistica e Culturale Adda Sub di Cosio Valtellino (Sondrio), per un duplice evento, che prenderà il via domani, sabato 20 ottobre, presso la Piscina Comunale di Morbegno, in provincia di Sondrio (ore 13-17), dove un gruppo di venti istruttori e assistenti specializzati accompagnerà in acqua, per una prova gratuita di immersione subacquea, i ragazzi e gli adulti con disabilità di varie Associazioni della zona.
Nel frattempo, sia domani, sabato 20, che domenica 21 (ore 9-17 in entrambe le giornate), si svolgerà presso l’Aula del Comune di Cosio Valtellino – che patrocinerà l’iniziativa – e sulla spiaggia di Piona (Lecco), un corso di formazione gratuito per professionisti del settore subacqueo. Per l’occasione, dunque, istruttori, aiuto istruttori, guide subacquee e assistenti impegnati sul territorio apprenderanno le tecniche per svolgere l’attività subacquea anche in favore di persone con diverse disabilità fisiche e sensoriali. Una volta superate le prove e gli esami previsti, i partecipanti conseguiranno la certificazione professionale HSA – Handicapped Scuba Association riconosciuta a livello internazionale.

«Siamo davvero in tanti – commenta Francesco Di Vita, Course Director HSA Italia, responsabile dell’evento -, tra istruttori e assistenti, al servizio delle giornate gratuite d’immersione per le persone con disabilità. Anche il particolare percorso formativo che offriamo ai professionisti della subacquea è molto apprezzato. Grazie a questa iniziativa promossa gratuitamente da HSA, in seguito alla vittoria del Bando OSO Ogni Sport Oltre, ben venti professionisti subacquei che operano sul territorio, già tra qualche giorno potranno offrire un insegnamento di qualità anche alle persone con differenti disabilità». «Con questo evento – conclude – vogliamo dare un contributo concreto per la pratica dello sport da parte delle persone con disabilità che risiedono sul territorio».

Da ricordare in conclusione che le giornate di prova gratuita e le attività formative fanno parte delle iniziative di Subacquea Zero Barriere, percorso che HSA Italia promuove d molti anni in varie zone d’Italia. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Patrizia De Santo (info@patriziadesantopr.it).

Stampa questo articolo