Non arrendersi mai

«Abbiamo scelto questo tema in un’ottica di autoconoscenza e autoaccettazione come base per una relazione matura e creativa con il prossimo, andando oltre le diversità»: così, dalla CPD di Torino (Consulta per le Persone in Difficoltà), viene spiegata la scelta del tema “Non arrendersi mai”, che caratterizza quest’anno il tradizionale concorso multidisciplinare rivolto scuole di ogni ordine e grado della Regione Piemonte. I lavori in concorso – da inviare entro il 15 novembre – potranno essere in forma letteraria e/o figurativa e la premiazione è in programma per il 12 dicembre

Bambini di scuola che disegnano su un grande lenzuoloNon arrendersi mai: è il tema scelto quest’anno dalla CPD di Torino (Consulta per le Persone in Difficoltà), per il tradizionale concorso multidisciplinare(a partecipazione gratuita), organizzato in vista della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità del 3 Dicembre e rivolto alle classi delle scuole di ogni ordine e grado della Regione Piemonte.
«Abbiamo scelto questo tema – spiegano gli organizzatori – in un’ottica di autoconoscenza e autoaccettazione come base per una relazione matura e creativa con il prossimo, andando oltre le diversità. Una visione sistemica della realtà e delle interrelazioni a tutti i livelli, corpo-mente, pensiero-azione, individuo-società, società-ambiente, indirizzata verso la consapevolezza delle proprie forze, per superare difficoltà che ognuno di noi si trova ad affrontare. Valorizzare la fiducia nelle potenzialità di crescita e di autorealizzazione del sé nella sua fondamentale libertà, creatività e responsabilità».
I lavori in concorso – da inviare entro il 15 novembre – potranno essere in forma letteraria e/o figurativa (componimenti poetici, temi, testimonianze, disegni, vignette, fumetti, batik, collage, plastici, foto, video).
La premiazione è in programma per il 12 dicembre presso la sede del Consiglio Regionale del Piemonte. (S.B.)

A questo link è disponibile il bando completo del concorso. Per ulteriori informazioni: scuole3dicembre@cpdconsulta.it.

Stampa questo articolo