I disability manager e il mondo del lavoro

Fornire le competenze necessarie per l’inserimento socio-lavorativo delle persone con disabilità, nonché validare le competenze relative alla figura professionale del “Disability manager – Esperto gestione risorse umane con disabilità”, come indicato nel Quadro Regionale degli Standard Professionali della Regione Lombardia: sono principalmente questi gli obiettivi del nuovo corso di alta formazione in “Disability Manager e mondo del lavoro”, proposto dal Centro di Ateneo di Bioetica dell’Università Cattolica di Milano, che prenderà il via domani, 16 novembre, nel capoluogo lombardo

Foto dall'alto di persone al lavoro a un tavolo, tra le quali uno in carrozzinaPrenderà il via domani, 16 novembre, una nuova importante opportunità formativa, proposta dal Centro di Ateneo di Bioetica dell’Università Cattolica di Milano, in collaborazione con la Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Besta di Milano.
Si tratta di un’ulteriore edizione del corso di alta formazione in Disability Manager e mondo del lavoro, «che intende fornire – come si legge nella presentazione – le competenze necessarie per l’inserimento socio-lavorativo delle persone con disabilità, alla luce della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità, della Legge 68/99 [“Norme per il diritto al lavoro dei disabili”, N.d.R.], delle normative previste dal Secondo Programma di Azione biennale per la promozione dei diritti e l’integrazione delle persone con disabilità, nonché dalla riforma del diritto del lavoro, meglio nota come Jobs Act e dal Quadro Regionale degli Standard Professionali della Regione Lombardia. Le conoscenze e le abilità acquisite nel corso permetteranno inoltre la validazione delle competenze relative alla figura professionale del Disability manager – Esperto gestione risorse umane con disabilità, come indicato nel citato Quadro Regionale degli Standard Professionali della Lombardia».

L’iniziativa si concluderà nel mese di marzo del nuovo anno e per tutti coloro che negli anni precedenti avevano già frequentato con profitto uno dei corsi sulle tematiche del Disability e Case manager, promossi dal Centro di Ateneo di Bioetica dell’Università Cattolica di Milano, è stata prevista la riduzione del percorso formativo, in virtù delle conoscenze e competenze già acquisite. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Silvia Bressi (centrodibioetica@unicatt.it).

Disability manager
Tale figura si può definire così: è un professionista adeguatamente remunerato, con un ruolo di supervisione in ogni àmbito (accessibilità, mobilità, politiche sociali, scuola, lavoro ecc.), che vigili sul rispetto della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità e faccia sì che tutti gli attori istituzionali, quando pianificano, si chiedano: «Questa decisione che effetto avrà sulle persone con disabilità?».
Disability Management
In àmbito lavorativo rappresenta una strategia d’impresa utile a coniugare, in modo soddisfacente, le esigenze delle persone con disabilità da inserire – o già inserite – con le necessità delle aziende.

Stampa questo articolo