L’Arte di Vivere

Il 1° e il 2 dicembre a Milano, ci sarà “L’Arte di Vivere”, esposizione di opere realizzate da persone con disabilità motoria, all’interno dell’Atelier di Arteterapia del Centro Polifunzionale Spazio Vita, che ha sede all’Ospedale Niguarda. La mostra, sostenuta dall’Ordine di Malta e patrocinata dalla Regione Lombardia e dal Municipio 9 di Milano, sarà l’occasione per riscoprire la creatività come strumento per entrare in relazione con se stessi e con il mondo esterno, capace di aprire la mente a nuovi punti di vista e possibilità

Locandina della mostra "L'Arte di Vivere", Milano, 1-2 dicembre 2018Sabato 1 e domenica 2 dicembre, presso il Centro Culturale La Stecca 3.0 di Milano, ci sarà L’Arte di Vivere, esposizione di opere realizzate da persone con disabilità motoria, all’interno dell’Atelier di Arteterapia del Centro Polifunzionale Spazio Vita, che ha sede all’Ospedale Niguarda.
La mostra, sostenuta dall’Ordine di Malta e patrocinata dalla Regione Lombardia e dal Municipio 9 di Milano, sarà l’occasione per riscoprire la creatività come strumento per entrare in relazione con se stessi e con il mondo esterno, capace di aprire la mente a nuovi punti di vista e possibilità. I lavori esposti, infatti, sono una mirabile testimonianza della bellezza e delle risorse che ognuno di noi ha nascoste dentro di sé: «Mano a mano che il neofita procede nella conoscenza dei materiali –  ha scritto la curatrice Valeria Vaccari – trova quello che gli è più congeniale e si apre alla creatività, lasciandosi alle spalle le paure e mobilitando quelle energie interiori che credeva di avere perso».
L’Arte di Vivere, dunque, promuove l’utilizzo dell’arte e dell’arteterapia come esperienze capaci di accrescere la qualità della vita e grazie all’impatto dei lavori esposti, contrasta anche il pensiero e lo sguardo, limitato e limitante, che troppo spesso si riserva alle persone con disabilità motoria.

Detto che durante l’evento i visitatori potranno anche partecipare alla realizzazione di un’opera collettiva, va poi ricordato che per la Cooperativa Spazio Vita questa iniziativa costituirà un’ulteriore occasione di apertura al territorio, di incontro, conoscenza e relazione con le persone che lo abitano. «Con i numerosi eventi organizzati dal momento dell’inaugurazione – spiega in tal senso Giovanna Oliva, presidente della Cooperativa Spazio Vita – il nostro Centro Polifunzionale si propone sempre più come luogo di riferimento per la cittadinanza intera, in cui far convergere individui ed esperienze, dove generare nuove idee, nuovi percorsi di salute e benessere utili alla Persona, indipendentemente dal suo convivere o no con la disabilità».

Nata con l’obiettivo di migliorare la qualità di vita della persona con disabilità motoria, congenita o acquisita, la Cooperativa Spazio Vita offre oggi strumenti innovativi e servizi specifici per valorizzare le risorse personali di ciascuno e per facilitare l’interazione e la partecipazione sociale. Essa si propone inoltre come “struttura ponte” tra ospedale e territorio, grazie a una rete di supporto socio-sanitaria dedicata.  (S.F. e S.B.)

L’Arte di Vivere verrà inaugurata domani, 30 novembre (ore 17.30-20) e sarà poi aperta il 1° e il 2 dicembre (ore 10-20). Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Silvia Ferrario (silvia.ferrario@spaziovitaniguarda.com).

Stampa questo articolo