Strategie e interventi per l’inclusione

«Le nuove proposte legislative, le sperimentazioni di Amministrazioni locali e gli interventi dell’INAIL a sostegno della vita di relazione costituiscono l’occasione per un approfondimento sulla relazione di cura, che vede sempre più le persone con disabilità protagoniste consapevoli dell’intervento riabilitativo o di mantenimento»: viene presentato così il convegno “Strategie e interventi per l’inclusione”, con cui il Contact Center Integrato SuperAbile INAIL celebrerà oggi, 3 dicembre, a Roma, la Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità

Un omino in carrozzina al centro di famiglie di omini. Sullo sfondo rosso un sole che nasce«Le nuove proposte legislative, le sperimentazioni di Amministrazioni locali e gli interventi dell’INAIL a sostegno della vita di relazione costituiscono l’occasione per un approfondimento sulla relazione di cura, che vede sempre più le persone con disabilità, anche le più gravi, quali protagoniste consapevoli dell’intervento riabilitativo o di mantenimento, in reciprocità con gli addetti ai lavori e ai caregiver familiari»: viene presentato così il convegno intitolato Strategie e interventi per l’inclusione, con cui il Contact Center Integrato SuperAbile INAIL celebrerà nel pomeriggio di oggi, 3 dicembre, presso l’Auditorium dell’INAIL di Roma (Piazzale Giulio Pastore, 6), la Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità.

Ad aprire i lavori sarà Massimo De Felice, presidente dell’INAIL, seguito dagli interventi di Alfredo Ferrante, componente dell’High Level Group on Disability presso la Commissione Europea, che interverrà sul tema Empowerment delle persone con disabilità e garanzia dell’inclusione e dell’uguaglianza e di Rosario Di Sauro, psicologo clinico e psicoterapeuta, docente in Psicologia all’Università Tor Vergata di Roma (Dalla cura della relazione alla relazione che cura).
Successivamente, monsignor Paolo Ricciradi, vescovo ausiliare di Roma, delegato diocesano per la Pastorale Sanitaria, si soffermerà sui Nuovi linguaggi per la medicina delle relazioni umane, mentre Andrea Venuto, delegato della Sindaca di Roma all’Accessibilità Universale e disability manager di Roma Capitale, parlerà di Pubblica Amministrazione e Accessibilità Universale.
Spazio quindi a Margherita Caristi, funzionario socio-educativo della Direzione Centrale Prestazioni Socio-Sanitarie INAIL, che illustrerà gli interventi dell’INAIL a sostegno della vita di relazione, esposizione corroborata dalla presentazione di tre esperienze, la prima delle quali, riguardante il Progetto Testimonianza del coraggio di vivere, raccontata da Donatella Ceccarelli del Servizio Sociale Direzione Regionale INAIL Emilia Romagna, mentre la seconda, relativa al Progetto Vicino a me, sarà illustrata da Michela Ballini del Servizio Sociale Direzione Regionale INAIL Marche e la terza (Progetto Io comincio) da Edward Breda, anch’egli del Servizio Sociale Direzione Regionale INAIL Marche.
Questa parte dell’incontro sarà conclusa da Antonella Patete, responsabile della redazione della rivista mensile di SuperAbile, che parlerà sul tema La lunga notte dei caregiver familiari: un’inchiesta sull’assistenza sommersa.

Nella parte finale interverrà Vincenzo Zoccano, sottosegretario della Presidenza del Consiglio, con Delega alla Famiglia e alle Disabilità, mentre le conclusioni generali saranno affidate a Giuseppe Lucibello, direttore generale dell’INAIL.
Modererà il convegno Giovanni Sansone, direttore responsabile del Contact Center Integrato SuperAbile INAIL. (S.B.)

A questo link è disponibile la locandina del convegno. Per tutta la durata dello stesso (programmato in una sala accessibile alle persone in carrozzina) sono previsti servizi di LIS, sottotitolazione e audiodescrizione.
Per ulteriori informazioni e approfondimenti: eventi.superabile@tandem.coop.

Stampa questo articolo